Risotto alla valdostana: per pranzo

10 Aprile 2019

Ingredienti per 4 persone

Primo piatto semplice, cremoso e adatto ad ogni menù, il risotto alla valdostana costituisce una preparazione appagante come poche.  Se avete voglia di cimentarvi nella realizzazione di un ottimo risotto alla valdostana, seguite la ricetta originale: semplice ma ricco, è perfetto per il quotidiano pranzo in famiglia o, perché no, anche per quello della domenica. Potete in quel caso arricchirlo con fontina e speck o salsiccia, oppure provatelo con il radicchio o con una crema di zucca se in stagione, aggiungete noci tritate o erbe aromatiche come la salvia o il timo. La ricetta del risotto alla valdostana richiede pochi ingredienti ma di qualità, ad iniziare dalla fontina – che deve essere caratterizzata da un sapore dolce e da una consistenza morbida e fondente – senza dimenticare il riso: utilizzate il Vialone nano o il Carnaroli.  Non fate mancare una spolverizzata di pepe nero in superficie, che ne ravviva il gusto. Il risotto alla fontina valdostana piace anche ai bambini o a chi non ama gli abbinamenti complessi.

Preparazione Risotto alla valdostana: per pranzo

  1. Affettate finemente una cipolla piccola, versate all’interno di una casseruola l’olio di oliva e fate prendere calore, unite la cipolla e fatela appassire dolcemente.
  2. Unite adesso il riso e fatelo tostare per due minuti, mescolando bene. Versate il vino bianco, alzate la fiamma per fare evaporare l’alcool, quindi abbassatela.
  3. Unite il brodo, un mestolo alla volta e man mano che viene assorbito dal riso. Continuate per circa 17 minuti.
  4. Regolate di sale e pepe, insaporite con la noce moscata e, a due minuti da fine cottura, aggiungete la fontina tagliata a cubetti e, a piacere, una noce di burro. Mantecate. Trasferite nei piatti da portata e completate con il pepe nero in superficie.

Variante Risotto alla valdostana: per pranzo

Provate il risotto alla valdostana con la pancetta o in rosso, con l’aggiunta della passata di pomodoro a pezzi o dei pelati