Risotto pera e taleggio: per l’inverno

4 Gennaio 2021

Ingredienti per 4 persone

Il risotto pera e taleggio è un primo piatto delicato e ben bilanciato, per un pranzo in famiglia o una cena particolare. In un unico piatto sono racchiusi il dolce delle pere, il gusto deciso del Taleggio, le note leggermente amare delle noci e il retrogusto aromatico del Rum: un’esplosione di sapori che vi farà fare una bella figura e renderà la vostra cena memorabile. Come per ogni buon risotto la parte più importante è la tostatura del riso, che fa la differenza tra un riso bollito e un risotto: non abbiate fretta dunque e fatelo tostare per bene. Se non volete rendere il piatto troppo carico potete non sfumare le pere con il rum e aggiungerle semplicemente in cottura, oppure farle solamente rosolare in padella con pochissima acqua; in caso contrario scegliete un liquore di buona qualità che aggiunga valore al piatto.

Preparazione Risotto pera e taleggio

  1. Tenete il brodo in caldo e nel frattempo tritate lo scalogno molto finemente, fate sciogliere poco meno della metà del burro in una pentola e fate appassire lo scalogno. Una volta dorato unite il riso e fatelo tostare per un paio di minuti. Quando diventa trasparente sfumate con il vino e fate evaporare la parte alcolica.
  2. Iniziate a cuocere il riso unendo un mestolo di brodo alla volta; sbucciate una pera, eliminate il torsolo e tagliatela a cubetti, unitela in pentola e continuate ad aggiungere il brodo poco per volta. aggiustate di sale e una volta che il riso è al dente aggiungete il taleggio a cubetti. Amalgamate e spegnete il fuoco.
  3. Aggiungete il burro e una manciata generosa di Grana grattugiato, mescolate e lasciate mantecare per un minuto.
  4. Nel frattempo lavate bene la seconda pera e tagliatela a fette, fate scaldare una padella antiaderente e disponete le fettine. Una volta dorate su un lato giratele e bagnate con il rum. Lasciate evaporare l’alcool e usatele per guarnire i piatti.

Completate con una manciata di noci tritate e servite.

I Video di Agrodolce: Pollo fritto