Risotto radicchio e taleggio: abbinamento iconico

2 Marzo 2021

Ingredienti per 4 persone

Il risotto radicchio e taleggio è un classico della cucina italiana. La nota amarognola del radicchio si sposa molto bene con quella avvolgente del taleggio. Un formaggio grasso e cremoso che rende quasi inutile la mantecatura con il burro. È un binomio talmente perfetto che impedisce di pensare a valide alternative. Si possono utilizzare varie tipologie di radicchio in base alla stagione e al gusto: il radicchio di Chioggia, tondo e più delicato o quello di Treviso allungato e a foglie strette. Il radicchio di Castelfranco di colore chiaro con screziature rossastre, con foglie larghe e di forma rotonda può essere lo stesso una possibilità, così come quello di Verona con foglie allungate ma larghe. Ricordate di mantecare con poco burro e di farlo a forno spento, servite il riso dopo averlo fatto riposare per qualche minuto per un risultato molto cremoso.

Preparazione RIsotto radicchio tardivo e taleggio

  1. Fate sciogliere 50 g di burro in una casseruola e fate appassire la cipolla, affettata finemente. Versate il riso e fatelo tostare, mescolando continuamente. Versate il vino per sfumare.
  2. Lavate il radicchio, asciugatelo bene e tagliatelo a listarelle. Aggiungete il radicchio e lasciatelo stufare per cinque minuti fino a che non sarà appassito. Aggiungete il brodo caldo, poco per volta, solo quando il precedente sarà stato assorbito.
  3. Quando il risotto sarà quasi cotto, aggiungete il taleggio a tocchetti e mescolate fino a che non si sarà sciolto. Regolate di sale e pepe. Spegnete il fuoco e aggiungete il formaggio grattugiato e il burro. Lasciate mantecare un paio di minuti, fino a che il formaggio non si sarà sciolto completamente e il riso non risulterà cremoso.