Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di carne Le scaloppine al vino bianco

Le scaloppine al vino bianco

Le scaloppine al vino bianco sono un secondo che si prepara facilmente infarinando le fettine di vitello e cuocendole in padella con burro e vino bianco.

di Maricruz Avalos Flores

Le scaloppine al vino bianco sono un secondo piatto tipico della cucina milanese. La preparazione è molto semplice: basta infarinare le fettine di vitello e cuocerle in padella con il burro. La salsa invece è realizzata utilizzando i succhi rilasciati dalla cottura della carne che sono raccolti sfumando con il vino e aggiungendo brodo di carne. È un piatto molto apprezzato per la semplicità e la velocità di preparazione. Il gusto è delicato ma per ottenere un risultato eccellente occorre impiegare un vino bianco di grande qualità. Le scaloppine al vino bianco possono essere preparate tutto l’anno e, grazie alla la facilità di reperimento dei ingredienti, sono un piatto tipico della cucina di tutti i giorni.

Ingredienti per 4 persone

  • 30
  • 280 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Scaloppine al vino bianco

  1. Lavate il prezzemolo, asciugatelo con carta da cucina e tritatelo finemente. Disponete le fettine tra due pezzi di carta da cucina, battetele con il batticarne, salatele e pepatele. Passatele nella farina facendo pressione con le mani affinché la farina ricopra perfettamente la carne. Scuotetele per rimuovere l’eccesso di farina.

  2. La preparazione delle scaloppine al vino bianco

  3. In una padella grande riscaldate 40 g di burro a fuoco medio e rosolate la carne su entrambi i lati fino a farle prendere colore. Togliete le fettine e tenetele da parte in un posto caldo.

  4. La preparazione delle scaloppine al vino bianco

  5. Alzate la fiamma, aggiungete il vino bianco, lasciate sfumare e quando è evaporato versate il brodo di carne e il burro rimasto. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 1 minuto, unite il prezzemolo e fate addensare la salsa a fiamma alta. Disponete le scaloppine sul piatto di portata e ricopritele con la salsa al vino bianco.

  6. La preparazione delle scaloppine al vino bianco

Servite calde.

Che tipo di carne si usa per le scaloppine?

Per questa ricetta usate il vitello. Solitamente si utilizza la fesa e la noce di vitello, tagliate non troppo sottili. Questi tagli sono morbidi, succulenti e naturalmente privi di grasso, durante la cottura non diventano duri proprio grazie alla abbondante infarinatura e all’aggiunta di vino.

Come si fa a non far staccare la farina dalle scaloppine?

Per non far staccare la farina dalle scaloppine esistono piccoli accorgimenti. Non asciugate le scaloppine prima di infarinarle, la naturale umidità delle scaloppine farà aderire bene la farina, ricordate di eliminare la farina in eccesso. Se possibile fate riposare per qualche minuto le scaloppine infarinate prima di cuocerle, in questo modo l’infarinatura aderirà perfettamente alla carne senza staccarsi.

Variante Scaloppine al vino bianco

Aggiungete la buccia di mezzo limone biologico grattugiata sulle scaloppine per conferire loro un profumo più intenso.

Se amate le scaloppine provate anche