Home Ricette Biscotti Scarcelle, la tradizione pasquale pugliese

Scarcelle, la tradizione pasquale pugliese

Le scarcelle sono dei dolci friabili tipici della cucina pasquale pugliese, date la forma che preferite a questi biscotti e portateli in tavola.

Ingredienti per 8 persone

  • 65
  • 350 cal x 100g
  • bassa
di Tiziana Molti

Le scarcelle sono un dolce tipico pugliese che si prepara durante le festività pasquali. Il nome deriva dalla forma tradizionale a ruota o a ciambella, anche se oggi le più realizzate sono quelle di cuori, conigli, cesti o bambole molto apprezzate dai bambini. Questo dolce ha forti significati simbolici tra cui quello della nascita di una vita rappresentata dalle uova che spesso sono usate per decorarlo. Esistono numerose versioni per realizzare le scarcelle ma la base è sempre preparata con una pasta frolla. Generalmente sono ricoperte da una glassa bianca realizzata con l’albume e lo zucchero a velo e poi decorate con zuccherini colorati. Oltre alla decorazione con la glassa, si possono preparare scarcelle con le uova sode inserite sulla superficie tramite intrecci di pasta, fino alle versioni ripiene con marmellata o impasti a base di mandorle. Le scarcelle si preparano durante la settimana santa che precede la Pasqua.

Preparazione Scarcelle

  1. Lavorate la farina con l’olio, le uova, lo zucchero semolato, l’ammoniaca, la scorza di limone e il latte. Se è necessario aggiungete altro latte, fino a formare un impasto morbido.

  2. scarcelle step1

  3. Scegliete di ricavare la forma di una colomba stendendo la pasta alta mezzo centimetro, o dividete l’impasto in 3 parti uguali, formare dei cilindri e intrecciateli. Chiudete la treccia su se stessa. Cuocete a 180°C per circa 30 minuti.

  4. scarcelle step2

  5. Montate l’albume con un cucchiaino di succo di limone e lo zucchero a velo.

  6. scarcelle step4

  7. Glassate le scarcelle.

  8. scarcelle step5

  9. Decorate con zuccherini colorati.

  10. scarcelle step6

Coca-Cola-BTN-articolo