Home Ricette Dolci Scroccafusi marchigiani, per il carnevale

Scroccafusi marchigiani, per il carnevale

Gli sroccafusi marchigiani sono dei dolci fritti tipici del Carnevale, si possono servire irrorati con liquore, o ripieni di crema pasticcera.

Ingredienti per 6 persone

  • 40
  • 343 cal x 100g
  • bassa
di Martina Parenzan

Gli scroccafusi marchigiani sono dei dolci tipici del periodo del Carnevale. Come molti dolci tradizionali il nome di queste frittelline croccanti cambia di paese in paese e pare che l’etimologia del nome derivi proprio dal suono che si ottiene mangiando questi dolci.  Realizzate un impasto mescolando uova, farina e poco zucchero, sarà piuttosto elastico e malleabile, procedete poi con le due cotture. Gli scroccafusi vengono prima bolliti per pochi minuti in acqua e poi fritti in abbondante olio di semi. Una volta freddi sono poi imbevuti con  liquore tipo Alchermes o serviti cosparsi con poco zucchero a velo. Nel caso questi dolcetti debbano essere serviti ai bambini esistono anche versioni che prevedono una decorazione con miele o un ripieno di crema pasticcera o crema alle nocciole.Per una versione più leggera cuoceteli in forno per 30 minuti a 80°C risulteranno ugualmente buoni ma più leggeri e digeribili.

Preparazione Scroccafusi marchigiani

  1. In una ciotola capiente unite la farina, lo zucchero, le uova, il bicarbonato, la buccia di limone grattugiata e l'olio di mais. Impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastica.

  2. scroccafusi marchigiani (1)
  3. Dividete l'impasto in due parti e formatene due cilindri. Tagliate con un coltello pezzi lunghi circa 10 centimetri e formate una sfera.

  4. scroccafusi marchigiani (2)
  5. In una casseruola capiente portate a bollore abbondante acqua cuocete gli scroccafusi per qualche minuto. Scolateli con una schiumarola, disponeteli su un canovaccio pulito e lasciateli raffreddare completamente.

  6. scroccafusi marchigiani (3)
  7. Scaldate abbondante olio di arachidi in una pentola, quando giunge a temperatura cuocete poche frittelle alla volta: occorre non far abbassare troppo la temperatura dell'olio. Tirate fuori le frittelle man mano che sono dorate. Disponetele su un piatto sul quale avrete disposto un foglio di carta da cucina. Irrorate i dolcetti con il liquore o servite con poco zucchero a velo.

  8. scroccafusi marchigiani (4)

Altre ricette con Alchermes