Sformato di patate dolci e feta: secondo piatto vegetariano

17 Ottobre 2019

Ingredienti per 4 persone

Lo sformato di patate dolci e feta è un secondo piatto vegetariano da preparare per una cena autunnale. La preparazione è semplice, ma aggiunge in tavola quel tocco in più che rende particolare una cena informale. Può essere servito come secondo piatto o come contorno, il suo sapore è bilanciato tra il dolce delle radici e il salato della feta. La feta è un formaggio caprino di origine greca ormai molto diffuso anche oltre l’Egeo, dal sapore fresco e salato, usato principalmente nell’insalata greca, appunto.  Le patate dolci, anche chiamate patate americane o batate, sono un tubero ricco di carotenoidi, da questi il colore arancione vivo, dalla consistenza leggermente più soda delle classiche patate bianche, che si possono usare in vari modi ottenendo risultati interessanti. Potete preparare lo sformato di patate dolci e feta e consumarlo anche il giorno dopo, conservatelo in frigo e tiratelo fuori poco prima in modo da servirlo anche a temperatura ambiente.

Preparazione Sformato di patate dolci e feta

  1. Sbucciate le patate dolci e tagliatele a pezzi, fatele cuocere a vapore per circa 20 minuti, fin quando diventano morbide.
  2. In una padella fate prendere calore a 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e fate dorare la cipolla tagliata a fettine sottili. Quando le patate sono cotte schiacciatele e aggiungetele in padella, aggiustate di sale e fate insaporire. Mettete il composto in una terrina e aggiungete la feta.
  3. Aggiungete le uova, 4 cucchiai di pangrattato e amalgamate il tutto.
  4. Versate il composto in una teglia antiaderente, cospargete la superficie con il pangrattato e l’olio rimasti e infornate con funzione grill per circa 20 minuti, fin quando non diventa ben dorato.

Sfornate, guarnite con l’origano fresco e servite.