Sformato di zucchine e provola

25 Marzo 2020

Ingredienti per 6 persone

Lo sformato di zucchine e provola è una torta salata filante. Lo sformato in genere è un modo intelligente di utilizzare le verdure dell’orto, si fa praticamente con tutto. Lo sapevano le nonne che, per anni, hanno preparato questo contorno che somiglia più a un piatto unico tanto è opulento. Oggi lo si prepara come antipasto, come secondo o appunto piatto unico, soprattutto se arricchito da formaggio filante. È un modo furbo di far mangiare le verdure ai bambini che amano la consistenza cremosa e la crosticina croccante. Per questa ricetta sono preferibili le zucchine chiare che resistono alla cottura, rimanendo consistenti al morso, mentre quelle scure, più acquose si sfanno troppo facilmente, perdendosi nell’impasto. Regolate bene il sale mantenendovi bassi, poiché il formaggio e la cottura in forno ne aumentano la sapidità. Se preferite un secondo ancora più abbondante potete aggiungere fette di prosciutto cotto o fiammiferi di speck o pancetta. Lo sformato può essere consumato anche il giorno successivo leggermente riscaldato.

Preparazione Sformato di zucchine e provola

  1. Fate soffriggere l’aglio nell’olio poi toglietelo. Unite le zucchine tagliate a rondelle e fate stufare per 20 minuti o fino a che si sono ammorbidite. Aggiungete poco sale.
  2. Versate la besciamella sulle zucchine e mescolate. Aggiungete le uova e il formaggio parmigiano. Regolate di sale e pepe.
  3. Versate metà del composto in una pirofila imburrata e cosparsa di pangrattato, quindi sistemate le fette di provola. Stendete l’altra parte del composto, livellate e unite il parmigiano e il pangrattato insieme a qualche noce di burro. Infornate a 200° C per 45 minuti.