Home Ricette Primi piatti Pane e Pizza Simits turchi: pane con sesamo

Simits turchi: pane con sesamo

Noti come bagel turchi, i simits sono panini protagonisti assoluti della colazione in Turchia: ecco come si preparano e come si mangiano.

di Roberta Favazzo

I simits turchi, per chi non li conoscesse, costituiscono un delizioso pane in crosta di sesamo che si mangia diffusamente a colazione in Turchia. La ricetta per farli in casa non richiede particolari accorgimenti, ma regala un risultato veramente soddisfacente in termini di sapore e morbidezza. Conosciuti anche come bagel turchi, rappresentano il pane più comune in Turchia. Generalmente ha la forma di un anello, ma lo si può trovare anche in altre forme.

 

Ingredienti per 6 persone

  • 35
  • 275 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Simits turchi

  1. Mescolate in una planetaria lo zucchero, il lievito, la farina e il sale. Unite acqua tiepida e olio di semi ed impastate con il gancio fino a quando l’impasto non sarà omogeneo anche se appiccicoso. Lavorate da questo momento per circa 10 minuti, fino a quando il composto non sarà più appiccicoso.

  2. Fatelo lievitare per 1 ora e mezza in un luogo caldo. Fate tostare i semi di sesamo e mescolate la melassa con l’acqua fredda.

  3. Riprendete l’impasto lievitato e dividetelo in 16 porzioni uguali. Stendeteli ottenendo dei cordoncini. Accoppiateli a due a due ed arrotolateli tra di loro con una torsione. Sigillate le estremità per formare un anello. Effettuate la stessa operazione con i pezzi rimasti. Immergete i simits nella miscela di acqua e melassa e passateli nei semi di sesamo. Fate lievitare su una teglia foderata di carta da forno per 30 minuti. Cuoceteli in forno caldo, a 200°C circa, per 12-15 minuti.

Differenza tra simit e bagels

Apparentemente possono sembrare uguali, ma la differenza tra simits e bagels c’è eccome. Anzi, potremmo azzardare che l’unica somiglianza tra le due preparazioni stia solo nella forma. Facendo un confronto tra i due, la consistenza del simit è più leggera e, come da tradizione, non si trovano mai – o quasi – senza i semi di sesamo in superficie. Il tratto distintivo sta, però, nella miscela di melassa e acqua nella quale vengono immersi prima della cottura.

Come si mangiano i simits turchi

Veniamo alla parte più interessante: come si mangiano i simits? La tradizione vuole che costituiscano la colazione insieme a formaggio bianco o labneh, cetrioli e pomodori. Il formaggio può essere sostituito dalla mozzarella, ma nulla vieta di farcirli con hummus, patè di olive o salumi vari. A chi preferisce il dolce, invece, consigliamo di spalmarli con marmellata o creme al cioccolato o alla frutta secca come il pistacchio.

Variante Simits turchi

Provate i simits turchi al cioccolato: unite delle gocce o aggiungete del cacao amaro in polvere all’impasto. Se vi piacciono le preparazioni lievitate ecco qualche esempio di panino fatto in casa: