Spezzatino di cinghiale con olive: corroborante

7 Dicembre 2019

Ingredienti

Lo spezzatino di cinghiale è un grande classico della domenica. Un piatto estremamente gustoso che può essere consumato da solo, accompagnato da fette di pane bruscato, o come condimento per la pasta fresca; oppure ancora come finitura di un corroborante piatto di polenta. Scegliete il muscolo di cinghiale e unite anche il prosciutto di cinghiale. Questa preparazione prevede una marinatura che dona alla carne tenerezza e aromi, a scapito del tipico sapore di selvaggina che in questo modo si riduce sensibilmente per un risultato più delicato. Scegliete un vino non troppo tannico, ma con un buon fruttato non troppo caratterizzante. Per quanto la sua preparazione preveda un tempo di riposo lungo, si tratta di una ricetta molto semplice nell’esecuzione, alla portata di tutti. Unite abbondanti aromi per insaporire lo spezzatino e ricordate di inserire le olive solo quando la carne sarà abbastanza cotta. Lo spezzatino di cinghiale è un piatto conviviale, da condividere e portare in tavola nelle giornate più fredde. Servitelo con un purè di patate o con la polenta.

Preparazione Spezzatino di cinghiale

  1. Raccogliete la polpa di cinghiale in una ciotola capiente. Aggiungete una cipolla a fettine, una manciata di grani di pepe, una di bacche di ginepro e qualche foglia di alloro. Mescolate con le mani in modo da distribuire gli aromi e poi coprite tutto con il vino rosso. Sigillate con pellicola e fate riposare al fresco per circa 12 ore.
  2. Mondate la carota e la cipolla rossa, tagliateli a cubetti e fateli dorare in una casseruola capiente con un po’ di olio e lo spicchio di aglio.
  3. Aggiungete lo spezzatino di cinghiale ben sgocciolato e fatelo insaporire su fuoco vivace mescolando. Quindi sfumate con il vino della marinatura filtrato. Aggiungete i pomodori pelati, del rosmarino fresco e salate. Coprite con il coperchio lasciando una fessura e fate cuocere su fuoco basso per circa 90 minuti, fin quando la carne sarà tenera e il fondo di cottura cremoso. Negli ultimi minuti di cottura aggiungete anche una manciata di olive. Servite lo spezzatino ben caldo con un giro di olio a crudo e qualche rametto di rosmarino fresco.
I Video di Agrodolce: Whiskey sour