Spezzatino di coniglio: facile per la domenica

4 Novembre 2019

Ingredienti per 4 persone

Lo spezzatino di coniglio è un secondo piatto tradizionale da preparare per un pranzo della domenica in famiglia. Lo spezzatino è un classico sulle tavole di tutta Italia, una sorta di stufato realizzato sia in bianco che con il pomodoro e caratterizzato da lunghe cotture. La carne migliore è quella di manzo che, ricca di collagene, sostiene una cottura lenta ma, si può realizzare con tanti tipi di carne. Il coniglio non possiede una parte di filetto cospicua da utilizzare come taglio, ma le cosce e le spalle si prestano bene alle lunghe cotture e ad essere insaporite con brodo e pomodoro, non facendole asciugare e rendendole morbide e succose. Le varianti sono molteplici perché si possono aggiungere oltre alle olive anche le patate per un secondo completo oppure optare per peperoni o capperi. Nel soffritto, a seconda dei gusti, si può sostituire l’aglio alla cipolla e aggiungere un trito di erbe aromatiche miste.

Preparazione Spezzatino di coniglio

  1. Affettate finemente la cipolla e fatela appassire in una padella con l’olio extravergine di oliva.
  2. Aggiungete il coniglio ridotto in pezzi e fatelo rosolare per qualche minuto. Sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare l’alcool, salate, pepate e fate cuocete per 30 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo quando necessario.
  3. Versate la polpa di pomodoro e unite le olive; regolate di sale e pepe e fate cuocere per altri 30 minuti aggiungendo il brodo se il sugo si restringe troppo.

Guarnite con le foglioline di maggiorana fresche e servite.