Stinchi di maiale con polenta: per la stagione fredda

8 Ottobre 2020
di Anna Moroni

Ingredienti per 4 persone

Preparazione Stinchi di maiale con polenta

  1. Sbucciate e schiacciate l’aglio. Lavate il rosmarino e l’alloro e asciugateli con cura. Lavate gli stinchi e asciugateli per bene con carta assorbente da cucina.
  2. Cospargeteli con il pepe appena macinato e l’aglio schiacciato. Unite un rametto di rosmarino, l’alloro e il ginepro. Versate un bicchiere di vino bianco e lasciateli a marinare per una notte.
  3. Il giorno dopo accendete il forno a 190°C con funzione statica. Sbucciate la cipolla e tritatela grossolanamente. Prendete una teglia che possa andare in forno e sul fuoco e versateci tre cucchiai di olio extravergine di oliva.
  4. Mettete la teglia su fiamma medio bassa e fate appassire la cipolla. Unite, poi, gli stinchi scolati dalla marinatura e ben asciugati (altrimenti rischiate che schizzino ovunque), ed alzate la fiamma. Fateli rosolare per bene.
  5. Salate, unite la marinata, coprite con pellicola di alluminio e mettete in forno già caldo per 45 minuti. Nel frattempo preparate la polenta di granturco.
  6. Versate a pioggia la farina in una pentola in cui avete messo a bollire un litro e duecento millilitri di acqua salata. Mentre versate la farina, non smettete mai di mescolare con una frusta, per evitare la formazione di grumi.
  7. Lasciate cuocere la polenta per 50 minuti, mescolando di tanto in tanto. Trascorsi i 45 minuti di cottura della carne, scopritela e lasciatela cuocere per altri 30 minuti. Frullate il fondo di cottura.
  8. Servate gli stinchi su una base di polenta. Condiate il tutto con un giro di olio extravergine a crudo e una generosa macinata di pepe nero.
I Video di Agrodolce: Profiteroles al pistacchio.