Home Ricette Secondi piatti Stufato di cinghiale: ideale per l’inverno

Stufato di cinghiale: ideale per l’inverno

Lo stufato di cinghiale è il piatto ideale per l’inverno, sorprendete i vostri ospiti con questo ricco piatto, perfetto accompagnato con delle verdure.

di Ileana Pavone

Lo stufato di cinghiale è un secondo piatto corposo e molto saporito, ideale da preparare durante la stagione invernale. È proprio l’inverno infatti il momento in cui questo tipo di selvaggina la fa da padrona sulle tavole di famiglie, ristoranti nonché in molte sagre. Nonostante lo stufato di cinghiale non sia complesso da cucinare, la sua preparazione richiede molto tempo in quanto è necessario lasciare la carne in ammollo in acqua e aceto per 12 ore. Trascorse le 12 ore è possibile iniziare la preparazione vera e propria e iniziare la cottura della carne con le verdure e gli aromi. Per il nostro stufato di cinghiale abbiamo utilizzato sedano, carota e cipolla e l’abbiamo arricchito con le patate ma, se non le gradite, potete ometterle o aggiungere della polpa di pomodoro. La cottura dello stufato di cinghiale è piuttosto lunga. Per ottenere una carne morbida e saporita, infatti, occorrono quasi 3 ore di cottura, ma così avrete uno stufato corposo e ricco. Accompagnate lo stufato di cinghiale con verdure di stagione e rendete speciale il vostro pranzo domenicale.

Ingredienti per 4 persone

  • 300
  • 180 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Stufato di cinghiale

  1. Coprite la carne con acqua e aceto (una parte di acqua e una di aceto) per 12 ore. Trascorse 12 ore scolate la carne, sciacquatela sotto l’acqua corrente e asciugatela.

  2. step-1-stufato-di-cinghiale
  3. Mondate le verdure e tritatele grossolanamente. Versate abbondante olio in una casseruola, aggiungete le verdure, il rosmarino tritato, le bacche di ginepro, l’aglio e l’alloro. Dopo 5 minuti aggiungete la carne e fatela rosolare bene su tutti i lati.

  4. step-2-stufato-di-cinghiale
  5. Sfumate con il vino, quindi proseguite la cottura a fuoco basso e con un coperchio per circa 2 h; aggiungete all'occorrenza acqua calda o brodo, la carne non deve mai essere asciutta. Nel frattempo pelate le patate, tagliatele a cubetti non troppo piccoli e sciacquatele. Trascorse 2 ore circa, aggiungete le patate, regolate di sale e pepe e proseguite la cottura con il coperchio per circa 40-50 minuti. A fine cottura la carne deve risultare tenera e il sugo corposo. Proseguite la cottura per qualche minuto se necessario.

  6. step-3-stufato-di-cinghiale

Variante Stufato di cinghiale

Se lo desiderate potete aggiungere 2 cucchiai di concentrato di pomodoro.