Home Ricette Secondi piatti Tacchino in agrodolce: gusto delicato

Tacchino in agrodolce: gusto delicato

Il tacchino in agrodolce è un secondo piatto originale e sfizioso molto semplice da preparare ma molto particolare nel gusto.

di Giuliana Manca

Il tacchino in agrodolce è un secondo piatto dal gusto delicato ma molto particolare, il cui sapore richiama alla mente paesi lontani. La sua preparazione è molto semplice e non richiede ingredienti di difficile reperibilità. Avrete bisogno di carne di tacchino di buona qualità, passata di pomodoro, zucchero e aceto, per creare un interessante contrasto che darà una nuova veste ad una carne bianca spesso messa un po’ da parte e non molto utilizzata. Potete accompagnare il tacchino con riso basmati cotto al vapore per portare in tavola un piatto leggero ma completo che stupirà i vostri commensali. Inoltre, per rendere ancora più ricco il vostro piatto potete aggiungere al vostro tacchino uvetta sultanina e pinoli tostati. Se non gradite la carne di tacchino potete sostituirla con quella di pollo: il risultato sarà comunque ottimo.

Ingredienti per 4 persone

  • 45
  • 210 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Tacchino in agrodolce

  1. Tagliate a bocconcini il petto di tacchino.

  2. tacchino-in-agrodolce-1
  3. Spolverizzate i bocconcini di tacchino con la farina.

  4. tacchino-in-agrodolce-2
  5. Riscaldate l'olio in una padella antiaderente e fatevi rosolare la carne da tutti i lati. Salate e spegnete.

  6. tacchino-in-agrodolce-3
  7. Versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino e fate cuocere per qualche minuto in modo che lo zucchero si sciolga completamente.

  8. tacchino-in-agrodolce-4
  9. Aggiungete la passata e l’aceto e rimettete sul fuoco. Cuocete a fiamma media per 20 minuti.

  10. tacchino-in-agrodolce-5
  11. Versate la salsa nel tegame con il tacchino, riaccendete la fiamma e cuocete per circa 10 minuti.

  12. tacchino-in-agrodolce-6