Home Ricette Primi piatti Tagliatelle al ragù di cinghiale: saporitissime

Tagliatelle al ragù di cinghiale: saporitissime

Tagliatelle al ragù di cinghiale, la ricetta del primo piatto toscano super saporito perfetto per completare un menù autunnale a base di carne.

di Roberta Favazzo

Le tagliatelle al ragù di cinghiale rappresentano un piatto tipico della cucina autunnale, specie di quella toscana. Costituiscono un primo saporito, dal gusto deciso e perfetto per un menu a base di carne da accompagnare con un buon vino rosso. La ricetta delle tagliatelle con ragù di cinghiale risulta perfetta per una qualsiasi occasione, dal pranzo della domenica ad una cena con amici. Ecco come portarle in tavola.

Ingredienti per 4 persone

  • 180
  • 420 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Tagliatelle al ragù di cinghiale

  1. Iniziate dalla marinatura della carne di cinghiale. La sera precedente, tagliatela a pezzi e fatela marinare in una terrina con 200 ml di vino, una carota, un gambo di sedano, una cipolla, ginepro e alloro. Il giorno seguente, scolate la carne dalla marinatura (non andrà utilizzata ma gettata insieme alle verdure che contiene) e tritatela al coltello.

  2. Fate soffriggere in una padella con olio extravergine di oliva la cipolla, la carota e il sedano rimasti e gli spicchi d’aglio.

  3. Una volta dorati, aggiungete la carne di cinghiale e fatela rosolare per qualche minuto. Sfumate con i 200 ml di vino rosso rimasti, unite la salsa di pomodoro, il sale e regolate di sale e pepe. Abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere il ragù, con il coperchio, per almeno 2 ore. Eliminate il coperchio e continuate la cottura fino a quando il ragù si sarà addensato. Fate cuocere le tagliatelle in abbondante acqua bollente salata, scolatele al dente e conditele con il ragù di cinghiale.

Come si marina la carne di cinghiale?

Come in tutti i casi nei quali si cucina la selvaggina, è importante imparare come togliere il sapore di selvatico dalla carne di cinghiale. Niente che una buona marinatura non possa risolvere. Usate vino, aromi e vegetali e lasciate la carne a riposare per un’intera notte. Ricordate sicuramente di buttare la marinatura e di utilizzare altro vino e altri aromi per insaporire il sugo.

Variante Tagliatelle al ragù di cinghiale

Le tagliatelle al ragù di cinghiale e porcini rappresentano una deliziosa variante in bianco del piatto perfetta da preparare durante l’autunno. Per altre ricette a base di cinghiale cliccate qui: