Home Ricette Primi piatti Tajarin con salsiccia e finocchi scottati, un primo dalla tradizione piemontese

Tajarin con salsiccia e finocchi scottati, un primo dalla tradizione piemontese

I tajarin sono una pasta della tradizione piemontese, molto simile ai capelli d’angelo: provateli in questa ricetta con salsiccia e finocchi scottati.

di Cristian Bertol

Ingredienti per 2 persona

  • 35
  • 430 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Tajarin con salsiccia e finocchi scottati

  1. Amalgamate farina e uova. Tirate la sfoglia e, con l’apposito attrezzo, ricavate i tajarin (oppure arrotolatela e tagliatela al coltello).

  2. In una padella, rosolate la salsiccia sbriciolata in un filo d’olio. Aggiungete il finocchio tagliato a fette sottili, salate, pepate e cuocete con il coperchio per circa 10 minuti.

  3. In un pentolino, scaldate la panna, unite il gorgonzola a pezzetti e lasciatelo sciogliere.

  4. Cuocete i tajarin in una pentola con acqua salata, scolateli al dente e saltateli in padella con la salsiccia e i finocchi. Conditeli con la fonduta di gorgonzola e con del prezzemolo tritato.

Portate in tavola il vostro primo ancora caldo.