Home Ricette Primi piatti Pane e Pizza Tartarughine: i panini ideali per essere farciti

Tartarughine: i panini ideali per essere farciti

Le tartarughine sono delle pagnotte ormai conosciute in tutta Italia. Perfette per essere farcite con i salumi, ecco come si preparano.

di Alessandra Rosati

Il pane tartaruga è tipico in Lombardia ma ormai si è diffuso un po’ in tutta Italia. Chiamato così perché la parte superiore ricorda proprio il carapace della tartaruga, all’esterno risulta croccante e friabile mentre all’interno presenta una mollica molto densa. Ci sono vari modi per prepararlo, il più classico consiste nello stampare la pasta durante la formatura ma, in alternativa, potete anche fare dei taglietti manualmente.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 30 min
  • Cottura 20 min
  • Tempo di riposo 210 min
  • Calorie 282 Kcal x 100g
  • Difficoltà media

Preparazione Tartarughine

  1. Nella ciotola dell’impastatrice, versate l’acqua, il lievito di birra fresco, le due tipologie di farina e iniziate a impastare. Dopo qualche minuto, quando l’impasto si sarà ben formato, aggiungete il sale e 15 g di olio. Lavorate l’impasto fino a quando sarà liscio e omogeneo, formate un panetto e ponetelo a lievitare in un contenitore leggermente unto, in un luogo tiepido, per circa 60 minuti.

  2. Una volta trascorso il tempo indicato, capovolgete la massa su un piano di lavoro infarinato e date una piega a tre: sgonfiate delicatamente l’impasto e formate un rettangolo, portate il lembo di destra verso il centro. Prendete ora il lembo di sinistra e portatelo verso il centro sovrapponendolo al lembo precedente. Ora piegate la parte inferiore verso il centro. Fate lo stesso movimento con la parte superiore e formate una sorta di fazzoletto.

  3. Ponete l’impasto, con la piega rivolta in basso, dentro un contenitore e fatelo lievitare per altri 60/90 minuti.

  4. Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume, capovolgetelo di nuovo sul piano di lavoro e dividetelo in 6 panetti dello stesso peso. Arrotondateli e poneteli su una teglia ricoperta con carta da forno a testa in giù (con la parte liscia a contatto con la teglia) e fateli lievitare ancora per 60 minuti circa. Infine, capovolgete i panetti lievitati e, con una lametta o un coltello affilato, disegnate una sorta di reticolato (simile a quello sul carapace delle tartarughe, appunto)

  5. Fate cuocere in forno preriscaldato a 250°C per 18-20 minuti.

È possibile sostituire il lievito fresco con il lievito madre?

Se volete realizzare le tartarughine con il lievito madre, sostituite quello fresco con 150 g di lievito madre. Considerate, però, che i tempi di lievitazione si allungheranno.

Variante Tartarughine

Ecco altre ricette per preparare dei panini deliziosi: