Home Ricette Dolci Tarte au chocolat: peccati di gola

Tarte au chocolat: peccati di gola

La tarte au chocolate rappresenta un imperdibile peccato di gola, ottima come dessert, si presta ad essere proposta anche come dolce di San Valentino.

di Roberta Favaro

La tarte au chocolat è uno di quei dolci adatti praticamente a tutte le occasioni. Perfetto a fine pasto, può essere servito anche al termine di pranzi e cene formali. Quando si avvicina San Valentino può rappresentare la preparazione perfetta per conquistare la propria metà. La tarte au chocolat è costituita da un involucro di burrosa pasta frolla (realizzata seguendo dosi e procedimento di Maurizio Santin) pronta a custodire un intrigante ripieno di ganache al cioccolato fondente profumata al rum. Golosa e versatile, si presta a numerose tipologie di decorazione, da fili di caramello a frutta fresca o secca. Scagliette di cioccolato fatte in casa e qualche rametto di ribes costituiscono quella scelta per questa occasione. Per il raggiungimento di un risultato insuperabile si consiglia l’utilizzo di materie prime di ottima qualità, dal burro e dalla panna freschi al cioccolato fondente al 70%. Un accorgimento fondamentale riguarda la cottura in bianco del guscio di pasta frolla: dopo averla stesa nello stampo e bucherellata, copritela con un foglio di carta forno e, successivamente, con abbondanti legumi secchi o riso: eviterete, così, si deformi in forno.  Il dessert richiede un adeguato riposo prima di essere gustato: mettete in conto almeno 3 ore in frigo prima dell’assaggio.

Ingredienti per 6 persone

  • 60
  • 420 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Tarte au chocolat

  1. Riducete 200 g  burro a cubetti e fatto riposare fuori dal frigo per una ventina di minuti.

  2. tarte-au-chocolat-step1
  3. Trascorso il tempo di riposo versate il burro freddo in una ciotola capiente unite lo zucchero e montate con le fruste elettriche. Unite i tuorli uno alla volta, un pizzico di sale e infine 125 g di farina. Ottenuto un composto cremoso, aggiungete altri 125 g di farina ed impastate con le mani velocemente, fino ad ottenere un impasto omogeneo e sodo.

  4. tarte-au-chocolat-step2
  5. Create un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e trasferitelo in frigo per 30 minuti.

  6. tarte-au-chocolat-step3
  7. Tirate fuori la pasta frolla dal frigo, e stendetela fino a formare un disco di 1 cm di spessore. Rivestire una teglia da crostata da 22-24 cm di diametro, dopo averla ben imburrata ed infarinata. Bucherellatela con una forchetta, copritela con un foglio di carta forno e riempite il guscio con molti legumi o riso. Fate cuocere il guscio in bianco a 180 °C per circa 25 minuti. Tirate fuori dal forno ed eliminate la carta forno.

  8. tarte-au-chocolat-step-4
  9. Scaldate la panna in un pentolino. Grattugiate il cioccolato fondente e trasferitelo in una ciotola capiente. Versate sul cioccolato la panna, fate riposare 5 minuti quindi mescolate fino ad ottenere un composto fluido e privo di grumi. Una volta tiepido unite il rum.

  10. tarte-au-chocolat-step-5
  11. Versate la ganache sul guscio di pasta frolla fino ad arrivare al bordo. Trasferite in frigo per almeno 3 ore o, meglio, tutta la notte, quindi procedete con la decorazione. Cospargete la superficie con delle scagliette di cioccolato fondente e qualche ribes in maniera regolare.

  12. tarte-au-chocolat-step-6
  13. Tagliate a fette e servite.

  14. tarte-au-chocolat-step-8

Variante Tarte au chocolat

Tra le possibili varianti potreste utilizzare, come base, una pasta frolla al cacao da ottenere semplicemente sostituendo a 40 g di farina la stessa quantità di cacao amaro in polvere. Una farcitura altrettanto golosa si ottiene utilizzando il cioccolato al latte o gianduia al posto del fondente.