Home Ricette Dolci Tartufi al caramello: peccato di gola

Tartufi al caramello: peccato di gola

Una deliziosa alternativa ai classici tartufi di cioccolato: provateli nella versione al caramello, perfetta per le feste.

di Roberta Favazzo

I tartufi al caramello sono dolcetti goduriosi caratterizzati da uno spiccato sapore di caramello. Leggermente diversi rispetto ai tartufi tradizionali – i quali si realizzano solitamente con cioccolato e panna – questi hanno decisamente una marcia in più. Punto a loro favore conferito, appunto, dal retrogusto caramellato che, se vogliamo, li rende sofisticati. E, di sicuro, adatti alle feste di Natale. Ottimi semplicemente ricoperti da una colata di cioccolato fondente fuso che, una volta solidificato, crea un involucro piacevolmente croccante, si possono anche fare rotolare nelle nocciole tritate, nel caramello a pezzetti o anche solo nel cacao amaro in polvere. Sono facilissimi da preparare ma, come avviene nel caso della maggior parte dei tartufi, vanno realizzati con un certo anticipo in quanto necessitano di solidificarsi in frigo. Ecco come portarli in tavola.

Ingredienti per 6 persone

  • 30
  • 290 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Tartufi al caramello

  1. Preparate il caramello. Unite lo zucchero, l’acqua e il succo di limone in una piccola casseruola. Fate scaldare a fuoco medio e mescolate fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Portate a bollore, quindi attendete che il composto assuma un colore ambrato.

  2. Allontanate dalla fiamma e, nel frattempo, fate scaldare la panna in un pentolino a parte. Trasferite il cioccolato tritato grossolanamente in una ciotola. Rimettete il caramello sul fuoco e versatevi sopra la panna calda.

  3. Mescolate sul fuoco fino a quando il caramello e la panna non si saranno completamente amalgamati. Versate la crema al caramello sul cioccolato tritato e fate riposare un paio di minuti, quindi mescolate per farlo sciogliere completamente.

  4. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente e fate raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigo per circa 2 ore. Prelevate piccole porzioni di impasto con un cucchiaino e create delle palline.

Fate sciogliere il cioccolato da copertura e, una volta freddo, immergetevi i tartufi. Trasferiteli su un vassoio e conservateli in frigo fino al momento di servirli.

Variante Tartufi al caramello

Una variante di questi dolcetti sono i tartufi al caramello salato: versione alternativa semplicissima dato che consiste nell’aggiungere un pizzico di sale al caramello.