Terrina di baccalà con le patate

24 Ottobre 2020
di Anna Moroni

Ingredienti per 6 persone

Preparazione Terrina di baccalà

  1. In una pentola con acqua fredda, a fiamma vivace, mettete le patate, lavate ma non sbucciate. Portate a ebollizione. Cuocete per circa mezz’ora (dipende dalla dimensione delle patate). Per controllare la cottura, inserite la punta di un coltello: se le patate sono ben cotte, penetrerà con facilità.
  2. A cottura ultimata, sbucciate le patate ancora calde. Schiacciatele con una forchetta, in modo da lasciarle un po’ grossolane, quindi lascatele freddare.
  3. Nel frattempo, riempite una pentola d’acqua e portate a ebollizione. Immergeteci il baccalà e lascatelo cuocere per qualche minuto, in modo da dissalarlo completamente. Scolatelo e fatelo a pezzi piccoli (non utilizzate un robot da cucina altrimenti rischiate di ottenere una poltiglia).
  4. Tritate finemente gli scalogni e metteteli in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva. Aggiungete il baccalà e sfumate con il vino. Lascate insaporire 10 minuti e lascate intiepidire.
  5. Mescolate il baccalà con le patate, quindi aggiungete uova, ricotta, scorza di limone e basilico tritato. Pepate ed, eventualmente, aggiustate di sale.
  6. Imburrate uno stampo da plum cake e cospargete con pangrattato fine. Versate il composto e pareggiate. Sistemate sul tavolo uno strofinaccio ripiegato più volte e utilizzatelo per sbatterci lo stampo ripetutamente, in modo da eliminare gli eventuali vuoti al suo interno.
  7. Mettete a cuocere in forno già caldo, a 180°C per circa 40 minuti. Verificate la cottura inserendo la lama di un coltello: deve uscire asciutta. Togliete dal forno e lascate intiepidire nello stampo. Sformate su un piatto da portata e servate tiepido.
I Video di Agrodolce: Amore, cucina e curry: il film