Home Ricette Dolci Torrone alla gianduia

Torrone alla gianduia

Appassionati di torrone, provate quello alla gianduia: unico nel suo genere, non vi farà assolutamente rimpiangere la versione tradizionale.

di Roberta Favazzo

Il torrone alla gianduia è una delle tante tipologie del dolce natalizio per eccellenza che vale la pena provare se siete estimatori del genere. Si tratta di un tripudio di cioccolato e nocciole che per questo, probabilmente, raccoglie molti più estimatori di quanto non faccia il classico torrone bianco con mandorle e albumi. Se una cosa è certa è che ai bambini piace molto, e aspira a diventare un’ottima idea regalo per loro. Così come per amici e parenti. Ecco la ricetta.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 15 min
  • Cottura 25 min
  • Tempo di riposo 140 min
  • Calorie 570 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Torrone alla gianduia

  1. Fate sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria.

  2. Disponete un foglio di ostia sul fondo e spennellate il cioccolato sul fondo e sui bordi di uno stampo a cassetta, Conservate il cioccolato rimasto tenendolo in caldo. Fate solidificare in frigo.

  3. Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato al latte a bagnomaria insieme alla nocciolata. Mescolate bene e unite le nocciole tostate intere. Versate nello stampo livellando bene e rimettete in frigo per 30 minuti. 0Trascorso questo tempo coprite la superficie del torrone con il cioccolato fondente fuso tenuto da parte e livellate bene. Potete aggiungere un foglio di ostia alimentare per maneggiarlo una volta tagliato.

  4. Conservate in frigo per 2 ore, quindi riprendete lo stampo, estraete il torrone e tagliatelo a pezzi. Servitelo su un vassoio da portata.

Che gusto è gianduia?

Il gianduia è un cioccolato dal gusto unico e inimitabile. Deve il suo nome a Gianduja, un personaggio di Carnevale nonché un burattino che rappresenta l’archetipo piemontese. E difatti è in Piemonte che questo dolce ha origine. Si tratta di un cioccolato realizzato con l’aggiunta di nocciole tostate che riprende il tipico cioccolato piemontese arricchito con la nocciola tonda gentile. Lo si trova sia sotto forma di tavoletta che come gusto di gelato che diffusamente in pasticceria, nei semifreddi e nelle mousse.

Dove nasce il torrone in Italia?

Nonostante lo si realizzi in tutta la Penisola tanto da essere considerato un dolce tradizionale italiano, il torrone nasce in una determinata città italiana. Si tratta di Cremona, dove si dice che sia stato realizzato per la prima volta in occasione di un matrimonio aristocratico nel XV secolo. Il suo nome, probabilmente, è dovuto al fatto che gli fu data una particolare forma, quella del campanile del duomo di Cremona che veniva detto il Torrazzo o Torrione.

Variante Torrone alla gianduia

Provate il torrone alla gianduia e mandorle, una versione ancora più ricca pronta a stupire per la sua sfiziosità. Se amate il torrone ecco altre ricette: