Home Ricette Dolci Dolci da Forno Torta bonissima: ricetta modenese

Torta bonissima: ricetta modenese

La torta bonissima è irresistibile: frolla, noci, miele e cioccolato sono gli ingredienti che la rendono perfetta per l’autunno e l’inverno.

di Alessandra Rosati

La torta bonissima è una torta semplice e squisita, composta da due dischi di frolla con un ripieno di gherigli di noci e miele e una glassa al cioccolato. Adatta soprattutto alla stagione autunnale o a quella invernale, secondo la tradizione modenese andrebbe preparata in occasione delle festività natalizie. La leggenda narra che questo dolce abbia preso il nome da una generosa nobildonna, detta appunto la Bonissima, che si occupò di sfamare gli indigenti in tempi di carestia. Non si può dire che sia una ricetta light ma è talmente irresistibile che non si può perdere l’occasione di assaggiarla.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 60 min
  • Tempo di riposo 30 min
  • Calorie 257 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Torta bonissima

  1. In una ciotola capiente, mettete il burro spezzettato, lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone non trattato, un pizzico di sale e impastate velocemente con le mani. Incorporate anche un uovo intero e un tuorlo e infine 300 g di farina setacciata con il lievito. Formate una palla, avvolgetela con della pellicola trasparente e fatela riposare per circa mezz’ora in frigo. Intanto, accendete il forno a 180°C, imburrate e infarinate uno stampo da 22 cm. Trasferite l’impasto della frolla su un piano di lavoro e, aiutandovi con il mattarello e 2 fogli di carta forno, stendetelo e ricavate 2 dischi (uno un pochino più grande dell’altro) dallo spessore di 2-3 mm circa. Foderate lo stampo con il disco più grande e bucherellatelo con i rebbi di una forchetta.

  2. Per preparare il ripieno, mescolate 300 g di gherigli di noci tritati con il miele fluido e 2 cucchiai di rum. Una volta ottenuto un composto omogeneo, versatelo sul disco di frolla livellandolo con una spatola leggermente bagnata.

  3. Adagiate sopra l’altro disco di frolla in modo da coprire il ripieno e con le mani bagnate alzate i bordi di quello inferiore, in modo da sigillare i dischi tra di loro. Bucherellate di nuovo la torta con i rebbi di una forchetta. Infornate la torta a 180° C per 40 minuti, fino a quando sarà dorata e croccante. Toglietela dal forno, estraetela dallo stampo e lasciatela raffreddare.

  4. Fate fondere il cioccolato fondente a bagnomaria unendo un cucchiaio rum e l’acqua. Mescolate per avere una glassa liscia e stendetela sulla vostra torta bonissima partendo dal centro. Decorate la superficie con qualche gheriglio di noce, aspettate che la glassa sia asciutta e servitela.

Come si conserva la torta bonissima?

La torta bonissima si mantiene fragrante fino a 5-6 giorni, l’importante è conservarla al fresco.

Variante Torta bonissima

Se vi piace la pasta frolla, ecco altre ricette per valorizzarla: