Torta cappuccina genovese, la turta de gee

9 Ottobre 2018

Ingredienti per 6 persone

La torta cappuccina è una torta salata tipica di Genova, preparata con pasta matta  un ripieno di bietole a crudo e quagliata genovese. Detta in gergo turta de gee, questa torta rustica si prepara con pochi semplici ingredienti ma è molto saporita e anche veloce. La pasta, infatti, è preparata con un impasto di farina 0, olio e acqua che deve essere impastato per qualche minuto e lasciato riposare fino a quando non diventa elastico e compatto. Se non avete tempo potete sostituirlo con pasta brisèe. Il ripieno è composto da bietole crude o altre erbe dal sapore delicato e il formaggio prescinseua. Questo formaggio, tipico della provincia genovese, è molto difficile da trovare in altre zone d’Italia, in mancanza può essere facilmente sostituito da ricotta miscelata a qualche cucchiaio di yogurt bianco. La torta cappuccina è ottima gustata calda ma non bollente.

Preparazione Torta cappuccina

  1. Preparate la pasta matta impastando la farina con 2 cucchiai di olio e tanta acqua quanto basta a ottenere un impasto sodo ma elastico e lavorabile. Avvolgete con pellicola e fate riposare per 30 minuti. Nel frattempo, eliminate le coste centrale delle bietole, lavatele e tritatele al coltello.
  2. Dividete l’impasto in due parti, stendetene una con il matterello e foderate uno stampo circolare imburrato di 22 cm di diametro. Distribuitevi sopra le bietole, una presa di sale e due cucchiai di farina che dovranno assorbire l’acqua che le erbette rilasceranno in cottura.
  3. Formate un secondo strato con la quagliata o, in alternativa, la ricotta miscelata allo yogurt.
  4. Unite un giro d’olio e coprite con la seconda sfoglia. Sigillate bene le estremità, spennellate la superficie con l’olio e infornate la torta cappuccina a 200°C per circa 25 minuti.
I Video di Agrodolce: Sfilettare il pesce