Home Ricette Secondi piatti Torta pasqualina: la Pasqua a tavola

Torta pasqualina: la Pasqua a tavola

La torta pasqualina è una preparazione salata tipica della Liguria che si mangia durante le festività pasquali. Provate la nostra ricetta

di Alessandra Rosati

La torta pasqualina è una torta salata, tipica della Liguria, che viene preparata anche in altre località d’Italia con caratteristiche differenti (anche in versione dolce), tipica del periodo pasquale. Originariamente, si preparava con uova, biete, prescinsêua o ricotta, oggi, gli ingredienti variano a seconda delle stagioni: oltre alle uova e al formaggio, si usano i carciofi, ma anche borragine e gli spinaci. Questa torta è perfetta per il classico pic-nic di Pasquetta: è infatti ottima anche mangiata fredda.

Torta pasqualina: origini

Le sue origini sono molto antiche, era già nota nel 1400 come piatto simbolo del periodo pasquale, nel suo ripieno, infatti, troviamo le uova sode simbolo della vita che rinasce. Passando dalla storia alla leggenda, si narra che le più esperte cuoche genovesi preparassero la torta con ben 33 strati di pasta sfoglia, in onore degli anni di Cristo.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 120 min
  • Tempo di riposo 15 min
  • Calorie 480 cal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Torta pasqualina

  1. Per prima cosa, impastate 500 g di farina con 295 g di acqua, 30 g di olio e 2 g di sale, ottenendo un panetto liscio e omogeneo, suddividetelo in 4 panetti, 2 più grandi, del peso di circa 250g e 2 più piccoli, del peso di circa 160g, copriteli con la pellicola e lasciateli riposare per circa mezz’ora.

  2. Nel frattempo, fate appassire gli spinaci in una padella dove avete soffritto la cipolla tritata con l’olio, quindi, trasferiteli in un colino per farli raffreddare e sgocciolare. Quando si saranno intiepiditi, strizzateli molto bene, sminuzzateli e versateli in una ciotola, aggiungete la maggiorana tritata, 60 g di formaggio grattugiato, 2 uova, il sale e il pepe, amalgamate tutto per ottenere un bel composto omogeneo.

  3. In un’altra ciotola mettete la ricotta, aggiungete 2 uova, lavorate bene con una frusta, aggiungete 60 g di parmigiano grattugiato, la noce moscata il sale, il pepe e amalgamate bene tutto il composto ottenendo una crema senza grumi.

  4. Ungete con un velo di olio uno stampo da 28/30 cm; prendete uno dei panetti da 250 g e stendetelo con il mattarello fino a farlo diventare una sfoglia molto sottile.

  5. Aiutandovi con le mani, cercate di allargarla e disponetela sul fondo di uno stampo, fatela aderire perfettamente anche ai bordi dello stampo, non preoccupatevi se deborda di qualche centimetro.

  6. Con un pennello ungete con l’olio la superficie e stendeteci sopra l’altra sfoglia, prendete il secondo panetto da 250 g, stendetelo con il mattarello e disponetelo sopra alla prima sfoglia, facendola aderire bene. A questo punto versateci i spinaci, livellandoli bene con il dorso di un cucchiaio.

  7. Sopra i spinaci stendete la crema di ricotta. Con il dorso di un cucchiaio ricavate 4 incavi nella crema di ricotta, separate gli albumi dai tuorli e posizionate un tuorlo in ogni incavo creato nella ricotta.

  8. Sbattete leggermente i 4 albumi avanzati con un pizzico di sale e versateli per ricoprire la superficie di ricotta. Spolverizzate con il formaggio grattugiato rimanente; stendete uno dei panetti da 160 g e coprite il ripieno con la terza sfoglia, fatela aderire bene alla teglia. Spennellate anche questa sfoglia con l’olio, tirate l’ultimo panetto da 160 g e coprite il tutto facendo aderire bene la sfoglia come in precedenza.

  9. Eliminate l’eccesso di sfoglia fino al bordo dello stampo con un coltellino. Ripiegate su se stessi i bordi dall’esterno verso l’interno per creare un bel cornicione, appiattite i bordi con i rebbi di una forchetta. spennellate la  superficie con dell’olio e bucherellate la sfoglia; preriscaldate il forno a 180° C e cuocete la torta pasqualina per 50/60 minuti. Fatela ben intiepidire prima di toglierla dallo stampo.

Servite la torta pasqualina tiepida o fredda.

Cos’è la prescinsêua?

La prescinsêua è un formaggio tipico della provincia genovese, è una cagliata fresca ottenuta con l’impiego di caglio e fermenti lattici selezionati, ha consistenza morbida e un gusto acidulo. Di difficile reperimento al di fuori della Liguria, può essere sostituita con la ricotta, dal sapore più delicato.

Variante Torta pasqualina

Potete sostituire gli spinaci con un’altra verdura di stagione e/o aggiungere prosciutto o pezzetti di salsiccia. Se amate le torte salate guardate queste ricette: