Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di verdure Torta salata allo yogurt greco: il rustico da pic nic

Torta salata allo yogurt greco: il rustico da pic nic

La torta salata con yogurt greco è un rustico ideale da portare durante una gita fuori porta o da mangiare a casa con gli amici

di Raffaella Caucci

La torta salata con yogurt greco è una torta rustica leggera e saporita dall’aspetto allegro e colorato. Ricca di verdure, ha una consistenza soda e compatta che la rende perfetta per essere comodamente trasportata ovunque e essere consumata in ufficio o all’aperto. Le verdure si mettono nell’impasto a crudo e cuociono con esso. La torta salata con yogurt greco è un secondo piatto fresco e sfizioso. Seguite la nostra ricetta per realizzarla.

Torta salata con yogurt greco: come si prepara?

La torta salata con yogurt greco si prepara realizzando un impasto rapido direttamente in ciotola utilizzando semplicemente una frusta e una spatola. Prima, si amalgamano gli ingredienti di base del rustico, come uova, formaggio, yogurt, olio, farina e lievito e, poi, si aggiungono le verdurine a crudo, mondate e sminuzzate. Infine, il composto viene trasferito in uno stampo per torta da 22 cm e viene cotto in forno.

Ingredienti per 4 persona

  • 60
  • 240 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Torta salata con yogurt greco

  1. Mondate le carote, sciacquatele e tagliatele a cubetti.

  2. Raccoglietele in una ciotola capiente la farina insieme alle uova. Poi aggiungete lo yogurt mescolando con una frusta, proseguite incorporando il grana, l’olio, il latte, il sale e, infine, il lievito istantaneo.

  3. Sminuzzate grossolanamente con il coltello gli spinaci e aggiungeteli all’impasto insieme ai cubetti di carota. Mescolate con una spatola.

  4. Rivestite uno stampo per torta con un foglio di carta forno, quindi, versatevi l’impasto e livellatelo in superficie. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti, o comunque fino a doratura.

Servite la torta salata con yogurt greco a temperatura ambiente tagliata a cubetti.

Torta salata: la storia

A partire dal XIII secolo, l’impasto del pane cominciò a riempirsi di ogni sorta d’ingrediente, carne, pesce, ortaggi erbe, uova, formaggi, secondo la stagione e l’offerta del mercato, le possibilità e i gusti di ciascuno, le tradizioni e gli usi locali. Fu così che nacquero le torte rustiche o salate dette anche pastelli, pasticci, coppi. Esistenti in infinite varietà tradizionali e creative, le torte salate rappresentano un modo pratico di consumare un pasto nutriente pret a manger, particolarmente diffuso e apprezzato durante la primavera e il periodo della Pasqua.

Variante Torta salata con yogurt greco

Potete aggiungere all’impasto un formaggio a pasta filante oppure dei pezzetti di salmone.