Troccoli cime di rapa e sarde: primo molto gustoso

19 Febbraio 2021

Ingredienti per 4 persone

I troccoli con le cime di rape e sarde sono una variante della classica pasta con le rape tradizionale in Puglia. I troccoli sono un formato di pasta originari del Nord della Puglia, anche se ormai si trovano un po’ in tutto il Sud Italia. Si tratta di lunghi spaghetti dalla sezione spessa e quadrata, che vengono preparati con un apposito mattarello che taglia la pasta in questi spessi spaghettoni. Nell’impasto non è previsto l’uso di uova ma si realizzano esclusivamente con semola e acqua. Se non doveste trovarli potete sostituirli con bucatini o tonnarelli. In questa ricetta sposano la più tipica tra le verdure pugliesi, le cime di rapa, e danno origine ad un piatto ricco di sapore. Potete sostituirle con friarielli o broccoletti. Le sarde, con il loro benefico apporto di acidi grassi omega tre, come tutto il pesce azzurro, aggiungono al piatto sapore. Utilizzate pomodori sottolio o quelli semi secchi dopo averli fatti rinvenire in poca acqua calda per 15 minuti.

Preparazione Troccoli cime di rapa e sarde

  1. Pulite le sarde, eliminando la testa e le interiora. Eliminate anche la lisca interna. Togliete le pinne laterali e quella dorsale.
  2. In una larga padella scaldate l’olio e unite le sarde, l’aglio, il peperoncino: lasciate che il pesce cuocia e spegnete il fuoco non appena sarà imbianchito e aggiungete i pomodori tagliati grossolanamente.
  3. Intanto lessate in acqua bollente salata le cime di rapa ben pulite. Cuoceteli per circa 15 minuti, e quando saranno morbidi toglieteli dalla padella usando una pinza o un colino e uniteli al resto del condimento.
  4. Cuocete anche i troccoli, scolateli al dente e metteteli insieme al resto del condimento. Mantecate la preparazione a lungo. Servite caldissima.
I Video di Agrodolce: Polenta fritta