Home Ricette Primi piatti Zuppe Vellutata di verza

Vellutata di verza

La vellutata di verza è una zuppa da servire calda durante l’inverno, arricchitela con panna, pinoli, pistacchi e mandorle: ecco la ricetta.

di Anna Maria Tierno

La vellutata di verza è un primo piatto invernale, da servire per una cena leggera. La verza è un ortaggio a foglia, che si presta bene sia a cotture più brevi sia a preparazioni che prevedono una lunga cottura, come avviene per il risotto, lazuppa o questa crema. Quando comperate un cavolo verza accertatevi che anche le foglie esterne abbiano un colore intenso e una consistenza croccante, che il cespo sia piuttosto pesante e sodo. Per ottenere una vellutata cremosa utilizzate una verza fresca e patate a pasta gialla, se preferite una consistenza più rustica frullate il composto a intermittenza. Potete aromatizzare la vellutata di verza a vostro piacimento, per un gusto più orientale unite un cucchiaino di cumino, per una variante più mediterranea menta fresca. Completate la vellutata di zuppa con un cucchiaio di panna da cucina fatta in casa e mandorle, pinoli e pistacchi tostati.

Ingredienti per 4 persone

  • 40
  • 230 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Vellutata di verza

  1. Lavate le patate, privatele della buccia e tagliatele a cubetti. Mondate la verza eliminando le foglie più esterne e il torsolo. Tagliatela grossolanamente e lavatela con acqua corrente. In una casseruola fate scaldare poco olio, unite le patate e la verza e fate rosolare per qualche minuto. Versate il brodo caldo, regolate di sale e continuate la cottura per 30 minuti.

  2. Tostate le mandorle, i pistacchi e i pinoli in una padella antiaderente. Frullate la verza fino ad ottenere una consistenza cremosa, se la vellutata dovesse risultare troppo fluida fatela rapprendere per qualche minuto a fuoco dolce. Versate la vellutata in ogni piatto da portata, completate con la frutta secca e un cucchiaio di panna, servite calda.

Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it