Zuppa lombarda: corroborante

22 Gennaio 2020
di Anna Moroni

Ingredienti

Preparazione Zuppa Lombarda

  1. La sera precedente alla preparazione del piatto, mettete a bagno i fagioli in abbondante acqua fredda e lasciateli per tutta la notte.
  2. Il giorno successivo prendete una pentola, preferibilmente di terracotta (per avere una cottura lenta), riempitela d’acqua e posizionatela sopra uno spargifiamma per evitarne che il calore possa romperla. Insieme ai fagioli, aggiungete le foglie di salvia ben lavate, gli spicchi d’aglio con la loro camicia, qualche grano di pepe nero e un giro d’olio extravergine d’oliva.
  3. Portate lentamente ad ebollizione, schiumate e lasciate cuocere a fiamma bassa fino cottura completata. Assicurateci che i fagioli siano sempre coperti da almeno un paio di dita di liquido, altrimenti aggiungete dell’acqua in ebollizione.
  4. Il tempo di cottura dipende dai fagioli e varia da una a due ore. Pertanto, conviene prepararli con un poco di anticipo e assaggiarli ogni tanto per verificare se sono pronti.
  5. Ricordateci di non salarli durante la cottura, se non alla fine, poiché rischiate di indurire la buccia. Una volta salati, lasciateli intiepidire nella loro acqua di cottura, in modo che la buccia non si rompa.
  6. Prendete il pane raffermo e tagliatelo a fette abbastanza sottili. Essendo già raffermo, non dovete tostarlo. Posizionate due fette di pane in ogni scodella, insaporitele con del pepe macinato al momento, un giro d’olio extravergine. Adagiate un po’ di fagioli sulle fette di pane, aggiungendo l’acqua di cottura dei legumi in abbondanza.
  7. Per restare fedeli alla ricetta, è meglio non esagerare con i fagioli. La zuppa è prevalentemente costituita dall’acqua di cottura e dal pane. Si gusta possibilmente tiepida, senza alcuna aggiunta di formaggio.
I Video di Agrodolce: Arrosto di maiale e salsiccia