speciale

Frittura

La frittura è una tecnica di cottura con grassi portati ad alte temperature. Già nell’Antico Egitto e nell’Antica Roma si usava friggere nell’olio: oggi, a seconda della zona e della ricetta, si utilizzano anche lo strutto e il burro. Sebbene non si tratti di pietanze salutari e gli esperti raccomandino di non abusarne, è difficile resistere al gusto dei fritti: sono perfetti sia come finger food che a tavola e la varietà di piatti dolci e salati è tale da incontrare i gusti più vari. Agrodolce vi consiglia le tecniche migliori per una frittura perfetta e le ricette più golose.

Frittura dall’antipasto al secondo

Praticamente qualsiasi alimento può essere fritto, dalla carne alla frutta. Proprio le frittelle di mele, ad esempio, sono uno degli antipasti più apprezzati del menu natalizio. La maggior parte delle ricette più golose della cucina italiana e internazionale, del resto, prevede la frittura come metodo di cottura. Tra queste, troviamo:

  • polpette (vegetariane o di carne)
  • pizza
  • panzerotti
  • cotolette
  • parmigiana
  • frittate
  • frittura di pesce
  • involtini primavera
  • mozzarella in carrozza
  • crocchette di patate
  • olive ascolane
  • arancini e supplì

Il solo limite, insomma, è la fantasia.

Dolci fritti per ogni occasione

In questo lungo elenco di deliziosi piatti fritti, non possono mancare i dolci. Dai cannoli siciliani alle seadas sarde, dai dolci di Carnevale come castagnole e frappe alle ciambelle, dagli struffoli ai churros spagnoli: anche nel caso dei dessert, la lista è lunga e quanto più golosa.

Olio per friggere, quale scegliere?

La prima regola per una buona frittura è la scelta dell’olio. Non tutti i tipi di olio, infatti, sono adatti per questo tipo di cottura. La temperatura non deve essere troppo bassa, ma se si supera il cosiddetto punto di fumo, l’olio brucia, rovinando non solo il gusto del piatto, ma risultando dannoso per la salute. Alcuni oli, come quello di semi misti o di girasole, non hanno una resistenza alta e dunque non sono adatti per friggere. Al contrario, l’olio di oliva e quello di arachide risultano perfetti, poiché il loro punto di fumo è sopra i 180°C.

Farina, pastella o impanatura?

Spesso per ottenere un gusto più intenso gli alimenti vanno lavorati prima di essere fritti. Si possono passare nella farina per poi metterli subito in padella, in modo da non creare grumi: le scaloppine di carne, ad esempio, sono preparate proprio così.

Alcune pietanze invece vanno impanate, ossia passate prima nell’uovo e poi nel pangrattato – eventualmente insaporito da qualche spezia. Le cotolette non sarebbero così buone senza questo passaggio!

E infine, la pastella. Sì, proprio quella con cui si friggono i fiori di zucca e tante altre prelibatezze. Una crema fluida realizzata con farina e un liquido a scelta tra acqua, birra o latte.

Seguite Agrodolce per scoprire tutte le prelibatezze fritte da sperimentare in cucina. Andranno a ruba tra i vostri ospiti.

frittura5
Frittura

Olio extravergine di oliva: ecco perché dovresti fare attenzione quando lo utilizzi per friggere

di Alessio D'Aguanno

La frittura è uno dei metodi di cottura più apprezzati. Attenzione, però, all’olio che scegliete di usare: quello di oliva non va bene.

Polenta fritta croccante
Ricette Cucina Italiana

Polenta fritta croccante

  • 80 min.
  • 150 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
ciambelle fritte
Ricette Ciambelle

Ciambelle fritte, per colazione

di Maricruz Avalos Flores
  • 30 min
  • 300 cal x 100g
  • Difficoltà media
2021 r suppli cacio e pepe
Ricette Cucina Italiana

Supplì cacio e pepe: la tradizione romana

di Roberta Favazzo
  • 60 min
  • 390 cal x 100g
  • Difficoltà media
Bomboloni berlinesi
Ricette Colazione

Bomboloni berlinesi: pasticceria tedesca

di Roberta Favazzo
  • 160 min
  • 350 cal x 100g
  • Difficoltà media
barbabietola 7
Cucina Vegana

Piccola guida alla barbabietola rossa: cos’è e come usa

di Nadia Corvino

Le barbabietole sono molto versatili. Se non sapete come sfruttarle in cucina, ecco qualche suggerimento che non vi deluderà.

Crescentine veloci
Ricette Cucina Italiana

Crescentine veloci, cucina emiliana

di Roberta Favazzo
  • 40 min
  • 350 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
potato-dippers-1
Cucina Americana

Dippers: cosa sono e come mangiarle

di Nadia Corvino

Le dippers sono sempre più diffuse, anche nei menu dei ristoranti italiani. Ma sapete cosa sono e perché si chiamano così?

Frittura di pesce panata
Ricette Cucina Italiana

Frittura di pesce panata

di Roberta Favazzo
  • 30 min
  • 316 cal x 100g
  • Difficoltà bassa
spaghetti nerano 2
Cucina Italiana

Tradotto per voi: Il segreto degli spaghetti alle zucchine di Stanley Tucci

di Paola Porciello

L’articolo originale “The Secrets of Stanley Tucci’s Zucchini Spaghetti” appare su The Newyorker. L’abbiamo tradotto per voi.

supplì Mirko Rizzo photo Alberto Blasetti
Frittura

Roma: torna Tutto Fritto Festival al Parco Appio

di Marta Manzo

Il 9, 10 e 11 settembre a Roma si terrà la terza edizione del Tutto fritto festival. Quest’anno le proposte saranno ancora più squisite.

baccalà
Cucina Italiana

Baccalà: come si cucina? 26 ricette da provare

di Marta Manzo

Il baccalà è un ingrediente molto versatile. Ecco qualche idea per sperimentare ricette per tutte le occasioni e tutti i gusti.

polpi appesi
Cucina Italiana

Polipetti e moscardini: quali sono le differenze?

di Candy Valentino

Sapreste distinguere questi due molluschi, tanto diffusi nella cucina italiana? Ecco qualche dritta per non confonderli.

pescaria
Cucina Italiana Cucina Italiana

Pescaria, Trani

Via Cavour, 39, Trani, BT, Italia

  • entro i 30€
3.Indigeno by Salcheto
Cucina Italiana

Indigeno a Montepulciano: attenzione al territorio e alla sostenibilità

di Alessandro Meo

La nuova avventura di Salcheto è il ristorante Indigeno – cucina terrestre, aperto ad aprile con la consulenza di Paolo Parisi.