Alimenti in frigo: a ogni cibo il suo ripiano

14 novembre 2016

Che sia grande o piccolo, squadrato, bombato o di design, il frigorifero è uno dei grandi elettrodomestici a cui, al giorno d’oggi, posizionare correttamente gli alimenti nel frigo garantisce tempi di conservazione più lunghi è impossibile rinunciare. Spesso capita di tornare a casa e riporre frettolosamente i nostri acquisti, alla rinfusa, ossessionati dall’incubo di interrompere la cosiddetta catena del freddo. Ma attenzione, la temperatura degli scomparti del frigorifero non rimane sempre costante: ogni ripiano è quindi concepito per accogliere determinati alimenti piuttosto che altri. Destreggiarsi correttamente tra i pianali e posizionare i cibi, sia crudi che cotti, nella giusta maniera garantisce tempi e modalità di conservazione decisamente più lunghi ed efficienti.

Frigorifero pieno

Premettendo che la temperatura ideale del frigo sia pari a 4 °C, è bene sapere che il punto più freddo, che oscilla tra i 2 °C e 4 °C, corrisponde al ripiano più in basso, quello al di sopra dei cassetti della frutta e verdura, per intenderci. I ripiani superiori sono quelli che hanno temperature di conservazione più alte (tra i 4-8 °C), mentre gli scomparti dello sportello laterale risultano essere i punti più caldi in assoluto, con temperature che arrivano fino a 10-15 °C. A questo punto viene da chiedersi: cosa posizionare e dove?

frigorifero

In alto si collocheranno formaggi, yogurt e dolci, ossia tutti quegli alimenti che non necessitano di refrigerazione eccessiva; in basso andranno invece latte, carne, pesce e alimenti crudi. I cassetti, caratterizzati da bassa umidità, si consigliano per frutta e verdura, soprattutto quella a foglie, la più delicata. Nello sportello laterale, infine, andranno tutti i  cibi da leggera refrigerazione come bibite, salse, dadi e uova. Ma si può fare di più: ai fini di un corretto utilizzo dell’elettrodomestico e per garantire una perfetta conservazione degli alimenti vi suggeriamo alcuni piccoli accorgimenti, vediamo quali.

  1. carne crudaSeparate sempre i cibi cotti da quelli crudi.
  2. frigo dieta settimanale mullerPer evitare sprechi, ricordatevi di riporre gli alimenti di prossima scadenza in primo piano, in modo da essere più visibili.
  3. Ordinare il frigoSbrinate periodicamente l’elettrodomestico (almeno 2 volte l’anno) e assicuratevi che la manutenzione sia corretta e ricorrente.
  4. avanzi in frigoEvitate di mettere in frigo cibi ancora caldi: il calore potrebbe compromettere e alterare la temperatura di conservazione degli altri alimenti.
  5. FrigoConservate il cibo in contenitori puliti e con chiusure ermetiche: in questo modo eviterete il contatto con l’aria, senza compromettere gusto e umidità.
  6. termometroIn estate cercate di aprire il frigorifero il meno possibile e impostate il termometro a una temperatura più bassa rispetto all’inverno.

 

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti