Tendenze: perché piace il rainbow toast e come farlo a casa

12 marzo 2018

Chi pensava che il rainbow food, ovvero il cibo dai colori sgargianti, fosse un trend destinato a evaporare in fretta, si ricreda. Perché non solo continua a tenere banco sulla scena internazionale, dando bella mostra di sé su Instagram, ma vede anche il suo portfolio arricchirsi costantemente. Così, dopo il caffè, il sushi, una serie di dessert (pancakes in testa), la pizza e il pane super colorati, ecco arrivare dalla Cina anche i rainbow toast.

Il trucco c’è e si vede

rainbow toast

Per essere più precisi, il rainbow toast è stato ideato a Hong Kong nel 2016; soltanto adesso, però, si sta diffondendo nel mondo occidentale. Come spesso accade, i primi a lasciarsi sedurre dalla nuova trovata culinaria orientale sono stati gli americani e da qualche tempo l’Europa mostra segni di grande curiosità. i colori si ottengono naturalmente: formaggio, lavanda, basilico, pomodoro Per la farcitura di questi particolari toast si utilizzano quattro tipi di formaggi filanti ovvero la mozzarella, il cheddar, l’emmental e la groviera. Anche la fontina, però, va benissimo. Il trucco per ottenere l’effetto arcobaleno? C’è, si vede ed è tutto naturale. Il blu si ottiene aggiungendo la lavanda, il verde è regalato dal basilico, il rosso arriva dal pomodoro e il giallo è semplicemente il colore del formaggio stesso. I pareri si dividono nettamente, nel senso che c’è chi apprezza molto il sapore del toast arcobaleno e chi invece ritiene eccessivo il mix di sapori e anche poco calibrato, perché alcuni dei formaggi sopra elencati prevalgono sugli altri.

rainbow-toast-2

Doveroso far presente che diverse ricerche hanno confermato la stretta correlazione fra cibo e colori: pare che l’effetto technicolor si produca in una sorta di inganno per il cervello umano, facendogli percepire i gusti più intensi di quanto realmente siano. D’altra parte, mangiare qualcosa di molto colorato mette di buonumore. E tutti comunque concordano sul notevole impatto scenografico dei rainbow toast.

Come prepararlo in casa

rainbow toast

La ricetta dei toast arcobaleno originale non è semplicissima, ma ne esiste un’altra – anche più veloce – alla portata di tutti. Una ricetta basata non sull’utilizzo di lavanda, pomodoro e basilico bensì sui coloranti alimentari che ne replicano le virtù. per prepararlo a casa più velocemente, si usano i coloranti alimentari Si comincia tagliando i formaggi a pezzetti piccolissimi e dividendoli in 4 ciotole diverse (naturalmente senza mescolarli), quindi si aggiungono i coloranti in polvere e si amalgama il tutto con cura. In uno dei contenitori non bisogna mettere nulla, perché un formaggio (a scelta) resta al naturale in modo da mantenere il suo innato colore tendente al giallo. Terminata questa operazione, si distribuiscono i latticini su una fetta di pane in modo da creare delle strisce verticali, quindi si spalma un velo di burro su un’altra fetta (non è obbligatorio, ma così si ottiene una maggiore morbidezza) e la si utilizza per chiudere il toast. A questo punto non resta che procedere con la tostatura e il gioco è fatto. Quando è pronto, se volete godere pienamente degli effetti speciali, spezzate con le mani il vostro spuntino in due parti: sarà un’esplosione di colore.

I commenti degli utenti