Osteria del Giuda Ballerino, Roma

2 gennaio 2014
AGGIORNAMENTO: il locale ha chiuso.

L’altro lato del Giuda ristorante: un’osteria che mescola piatti creativi a pietanze più tradizionali e ben presentate. Si cena tra i fumetti (“Giuda ballerino!” è un’esclamazione di Dylan Dog), l'osteria propone alcuni piatti creativi figli del ristorante principale e solide pietanze della tradizione romana incorniciati e appesi alle pareti o stampati sulla tovaglietta di carta. Gli antipasti spaziano dai 6 ai 12 euro, dai mini arancini in vari abbinamenti (nero di seppia e lardo in panatura di amaranto; broccoletti e salsiccia in panatura di riso soffiato) agli ormai celebri Spiedini di gamberi in pasta fillo con spuma di mortadella. Tra i primi si stagliano solidi i piatti della tradizione romana, come ad esempio i Rigatoni alla carbonara e gli Spaghettoni mantecati al cacio e pepe. Ottimo l’Hamburger di fassona piemontese con lattuga, scamorza affumicata, cipolla stufata all’aceto balsamico e salsa al curry, così come le Capesante su crema di cavolfiore e vaniglia con pancetta brasata. I dolci sfidano i dietologi: Tiramisù rivisitato e Bombe calde con salsa all’arancia o crema di gianduia. Si beve abbastanza bene con ricarichi generalmente onesti.

Osteria del Giuda Ballerino

  • Indirizzo: Largo Appio Claudio 346, Roma
  • Chiusura: mercoledì
  • Spesa: entro i 50€
  • Chef: Andrea Fusco
  • Tel: 06 71584807

I commenti degli utenti