Profumo di buono: come utilizzare le spezie per deodorare casa

23 Novembre 2020

Chi ama cucinare lo sa bene: le spezie sono preziose. Donano più sapori ai piatti, conquistano con il loro aroma, permettono di utilizzare meno sale e sono ricche di proprietà benefiche. Ma non finisce qua. I possibili utilizzi delle spezie vanno al di là della cucina; ad esempio, rappresentano un ottimo modo per deodorare la casa.

  1. Cannella: riempite d’acqua l’umidificatore del termosifone, aggiungete un paio di stecche di cannella e, se volete, la buccia di un’arancia. Quando accenderete il calorifero, e l’acqua si riscalderà, la stanza sarà avvolta da profumo magnifico. Oppure realizzate un pot-pourri con cannella e chiodi di garofano e posizionate il piattino sul termosifone. E provate anche questa: versate un po’ di cannella in polvere sul pavimento e sui tappeti, aspettate qualche minuto e poi passate l’aspirapolvere. 
  2. Chiodi di garofano e anice stellato: fatene bollire una generosa dose in un pentolino colmo d’acqua, lasciate raffreddare, filtrate e versate il liquido in uno spruzzino. Vaporizzate nell’ambiente.  
  3. Origano e rosmarino: tritate dei rametti secchi e trasferite il composto in un barattolo di vetro senza coperchio, per poi posizionarlo in bagno. Se avete un caminetto, unite alla legna ardente un mix di queste spezie. 
  4. Noce moscata: tagliate una noce moscata a metà e mettetela in un barattolo (non grande) con qualche foglia di alloro e un po’ di aghi di pino. Riempite il barattolo per metà di acqua e per metà di alcol e posizionatelo su un ripiano o dove ritenete più opportuno. 
  5. Cardamomo: se in cucina si avverte troppo l’odore del cibo, mettete semplicemente a bollire qualche seme di cardamomo schiacciato e magari anche una stecca di cannella e un paio di foglie di alloro. Spegnete il fuoco quando il liquido comincia a restringersi e nient’altro: il vapore farà il suo dovere. Potete riutilizzare questa “pozione magica” per qualche giorno, conservandola però nel frigorifero quando non serve. 
  6. Pepe nero: riempite un piccolo sacchetto con pepe nero, cannella e anice stellato e mettetelo nella scarpiera oppure in un cassetto. 
  7. Bacche di ginepro: amate le fritture ma non sopportate quell’odore persistente? Mentre siete alle prese con la padella, lasciate bollire delle bacche di ginepro, meglio se accompagnate da chiodi di garofano: annienteranno l’odore di fritto, provare per credere. 
I Video di Agrodolce: Cappone di Montoro