Home How to Puoi usare il seme dell’avocado in 5 modi diversi

Puoi usare il seme dell’avocado in 5 modi diversi

di Nadine Solano

Il seme di avocado non deve per forza finire nella spazzatura: grattugiato o intero, può essere utilizzato in 5 modi diversi.

Polposo, dal sapore inconfondibile, ricco di proprietà benefiche. Ma anche dotato di una versatilità che lo rende l’ingrediente speciale di numerose ricette: sì, l’avocado è un frutto davvero speciale. E più si impara a conoscerlo, più lo si apprezza. Lo sapevate, per esempio, che il seme (il suo grande nocciolo, per intenderci meglio) può essere utilizzato in diversi modi? Passiamoli in rassegna.

  1. Grattugiato. Il seme di avocado contiene fibre, antiossidanti, fenoli, triterpeni, glucosidi, principi attivi. Facendo un paragone con la polpa, le quantità di questi elementi risultano superiori. Insomma, fa molto bene alla salute. L’uso più diffuso consiste nel grattugiarlo – con un macinacaffè l’operazione è molto rapida – dopo averlo privato della pellicina che lo ricopre. Chi preferisce, può anche tostarlo. Quindi si aggiunge semplicemente alle insalate, ai primi e secondi piatti, alle zuppe, alle vellutate. Persino ai frullati e alle centrifughe. La decisione dipende solo dai gusti personali. Se ne avanza, il consiglio è quello di conservarlo in un barattolo di vetro.
  2. Per preparare un infuso. Fate bollire un seme di avocado in 500 ml di acqua, quindi lasciate in infusione per un quarto d’ora. Questa tisana rilassa e rafforza l’organismo, ma non solo. Allevia i disturbi gastrointestinali e contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. In estate, inoltre, aiuta a reintegrare il potassio, il magnesio e gli altri sali minerali che si perdono con la sudorazione.
  3. Maschera per il viso. Con il seme di questo meraviglioso frutto esotico è possibile anche preparare una maschera per il viso, adatta soprattutto alle pelli grasse. Basta macinarne uno e mescolarlo a un po’ di argilla in polvere e acqua: non ci sono dosi precise, l’importante è ottenere un composto omogeneo e morbido. Quindi lo si applica sul viso, evitando il contorno occhi, lo si lascia in posa una ventina di minuti e infine si sciacqua con acqua fresca.
  4. Per la salute dei capelli. Capelli sfibrati e secchi? C’è un problema di forfora? In entrambi i casi, il seme di avocado diventa un prezioso alleato. Dopo averlo macinato, bisogna solo versarlo in una pentola contenente un litro d’acqua e lasciare il tutto sul fuoco (medio) per circa mezz’ora. Si lascia raffreddare un po’, si filtra e si usa questa particolare lozione dopo lo shampoo, per l’ultimo risciacquo.
  5. Dolori articolari e muscolari. Ebbene sì, il seme dell’avocado aiuta anche a combattere sia i dolori muscolari che quelli alle articolazioni. Se ne riducono 2 in polvere, si versa quest’ultima in una bottiglia di vetro, si aggiunge mezzo litro di alcol alimentare e si fa macerare in un luogo fresco e asciutto per 15 giorni. La soluzione così ottenuta serve per impacchi e massaggi sulle parti doloranti.