Liòn, Roma

4 Luglio 2019

A pochi mesi dall’apertura, Liòn cambia rotta e vira decisamente verso il mare. Il nuovo concept è firmato da un grande chef come Francesco Apreda (Idylio), ma in cucina resta il giovane e talentuoso Luca Ludovici. locale curato che propone piatti di pesce e piatti vegani La proposta è dunque incentrata prevalentemente su piatti di pesce, da abbinare a una selezione di vini e ai cocktail del bartender Antonio De Meo. Grande attenzione è rivolta alle esigenze dei clienti vegani, ampia scelta anche per quanto riguarda i piatti gluten free. A pranzo sono disponibili quattro Smart Lunch Menu dedicati rispettivamente ai Crostacei, alle Conchiglie, ai Tentacoli e alle Alghe (dai 18 ai 25 euro). Dalle 18.00 in poi, ogni sera l’aperitivo si accompagna con tapas a base di uova di pesce (caviale, bottarga di tonno, salmone e trota). Non mancano poi le selezioni di ostriche e di insalate di mare. La proposta si fa più completa per la cena con diversi piatti storici di Apreda (Pasta e Patate, Astice e Curry su tutti) e altre ricette studiate con Ludovici, tra cui il Carpaccio di gamberi, ‘nduja e mozzarella o la Parmigiana Vegana, melanzane e lattuga di Mare. Infine, la degna conclusione è affidata al carrello dei dolci. Il locale si presenta particolarmente curato, tanto da concorrere per i Restaurant & Bar Design Awards 2019.

Liòn

  • Indirizzo: Largo della Sapienza, 1, Roma, RM, Italia
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: oltre i 50€
  • Chef: Luca Ludovici
  • Tel: 06 81157070