Home Guide di cucina Non buttare le bucce di patata, usale così

Non buttare le bucce di patata, usale così

di Nadine Solano 24 Maggio 2024 10:45

Le bucce di patate non vanno buttate: si possono cucinare in almeno 3 modi oppure usarle in modo alternativo. Ti spieghiamo come.

Fermati. Se hai appena pelato le patate, non buttare le bucce. Ci sono diversi modi per utilizzarle, in cucina e non solo. Ma cominciamo proprio dalla cucina, con tre semplici raccomandazioni: accertati che la superficie non sia verdognola, bada che non ci siano germogli e, quando le patate sono ancora intere, lavale con cura (servendoti anche di una spazzola) e asciugale. Dopo di che, possiamo procedere.

Come usare le bucce di patate?

Le bucce di patate, spesso scartate come rifiuti, sono in realtà un tesoro nascosto di nutrienti e versatilità. Ricche di vitamine, minerali e fibre, queste bucce offrono numerosi benefici sia in cucina che per altri usi domestici. Invece di gettarle via, è possibile trasformarle in deliziose chips, ingredienti per frittate e persino fertilizzanti naturali. Oltre agli usi culinari, le bucce di patate possono essere impiegate in rimedi casalinghi per la cura della pelle e per trattamenti contro gli occhi gonfi. In questo articolo, esploreremo vari modi creativi e pratici per sfruttare al meglio le bucce di patate, promuovendo uno stile di vita più sostenibile e riducendo gli sprechi alimentari.

Bucce di patate fritte

Per preparare delle ottime chips, devi semplicemente tuffare le bucce in una padella con abbondante olio bollente. Dopo averle fritte, sistemale in un vassoio ricoperto di carta assorbente per eliminare l’olio di eccesso. In alternativa puoi farle cuocere in forno, aggiungendo un filo d’olio e un po’ di sale. Come le patatine fritte, anche le bucce preparate in questi due modi si sposano egregiamente con la maionese, il ketchup e altre salse. Ottimo pure il connubio con le spezie, in primis maggiorana e timo.

Chips di bucce di patate al forno

Oltre a friggere le bucce di patate, puoi cuocerle in forno per ottenere una versione più leggera ma altrettanto gustosa. Preriscalda il forno a 200°C, disponi le bucce su una teglia ricoperta di carta da forno, condiscile con olio d’oliva, sale e le tue spezie preferite (come paprika o rosmarino). Cuoci per 15-20 minuti, fino a quando le bucce saranno croccanti e dorate​.

zuppa di patate

Aggiunta di texture ai piatti cremosi

Le bucce di patate possono aggiungere una piacevole croccantezza a piatti cremosi come purè di patate, zuppe e casseruole. Basta tritare finemente le bucce e tostarle in forno o friggerle (anche con la friggitrice ad aria= leggermente per ottenere un topping croccante che contrasta con la morbidezza dei piatti cremosi​​.

Polvere di bucce di patate

Trasformare le bucce di patate in polvere è un modo creativo per ridurre gli sprechi alimentari e ottenere un ingrediente versatile. Dopo averle essiccate in un essiccatore o in forno a bassa temperatura, tritale fino a ottenere una polvere fine. Questa polvere può essere utilizzata come addensante per zuppe e salse, o aggiunta alla farina per fare il pane​ ​.

Nachos di bucce di patate

Per un’idea originale e perfetta per le feste, puoi preparare nachos di bucce di patate. Disponi le bucce su una teglia, condiscile con olio e sale, e cuoci in forno fino a renderle croccanti. Completa con formaggio fuso, jalapeños, pomodori e guarnizioni a piacere per un’alternativa sfiziosa ai tradizionali nachos​​.

Tisana drenante

Le bucce di patate, ricche di potassio, possono essere utilizzate per preparare una tisana drenante. Fai bollire le bucce in acqua per circa 10-15 minuti, filtra il liquido e gustalo caldo. Questa bevanda può aiutare a combattere la ritenzione idrica​ ​.

Frittata di bucce

Metti 200 grammi di bucce di patate in un contenitore con acqua e un cucchiaio di bicarbonato; lascia passare una decina di minuti, quindi sciacqua le bucce, tagliale a listarelle e asciugale. Fai soffriggere in padella mezza cipolla tritata, aggiunge le bucce, una presa di sale e cuoci il tutto a fiamma bassa per un quarto d’ora. Sbatti 5-6 uova con 40 grammi di parmigiano grattugiato, unisci sale, pepe e le bucce ormai tiepide. Mescola per bene e infine procedi come per qualsiasi frittata. Anche in questo caso, il forno è un’ottima alternativa.

Bucce in pastella

Perfette per l’aperitivo, ma anche come contorno. Lascia le bucce a bagno – 150 grammi circa – in acqua fredda per 2-3 ore, affinché si arrotolino su se stesse. In una ciotola mescola 100 grammi di farina, un cucchiaino di lievito in polvere e un po’ di sale, quindi aggiungi gradualmente acqua o latte. Non ci sono, a quest’ultimo proposito, dosi precise: l’importante è che il risultato finale sia un composto cremoso e omogeneo. Immergi le bucce nella pastella e friggi in olio bollente.

bruciatura pentola

Rimedio per ustioni leggere

Le bucce di patate possono essere utilizzate come rimedio naturale per le ustioni leggere. Applicale direttamente sulla zona interessata per ridurre il rossore e alleviare il dolore. Le proprietà antinfiammatorie e idratanti delle bucce di patate sono particolarmente efficaci per trattare piccole ustioni​​.

bucce di patate pentola in ghisa

Per pentole in ghisa

Puoi usare le bucce di patate per trattare le pentole in ghisa. Strofinare le bucce sulla superficie della pentola aiuta a creare un rivestimento antiaderente e protegge dalla ruggine. Inoltre, le bucce aiutano a pulire efficacemente le macchie difficili​​.

Inchiostro invisibile fai-da-te

Un uso divertente delle bucce di patate è la creazione di inchiostro invisibile. Fai bollire le bucce in acqua, lascia raffreddare il liquido e usalo per scrivere messaggi segreti su carta. Per rivelare il messaggio, spazzola la carta con una soluzione di iodio diluito​​.

Impacco contro gli occhi gonfi. Premessa: per gli usi non culinari, non è necessario che le bucce non abbiano un colore tendente al verde e non presentino germogli. Importante, invece, è che siano perfettamente pulite. Hai gli occhi un po’ gonfi? Metti le bucce nel congelatore, lasciale lì per un quarto d’ora, quindi applicale sugli occhi dalla parte con la polpa. I micronutrienti, uniti all’azione del freddo, saranno di grande aiuto. Tempo di posa: 15-20 minuti.

Per lucidare le posate. Se le forchette e le altre posate appaiono opache, prova semplicemente a strofinarle con le bucce di patata (sempre dal lato con la polpa), quindi fai passare una decina di minuti e lavale normalmente. Questo trucco è davvero efficace, provare per credere.

bucce di patate Fertilizzante naturale. Le bucce di patata contengono amido, sali minerali, vitamine e altre sostanze benefiche, di conseguenza sono anche degli efficaci (ed economici) fertilizzanti naturali per le piante da giardino e da appartamento. Non bisogna però usarle fresche, bensì essiccate: puoi lasciarle in un ambiente ben ventilato per una decina di giorni o in forno a 100 gradi per circa 4 ore. Poi si tagliano a pezzetti o si tritano e voilà, il fertilizzante è pronto.