13 modi di usare i barattoli in cucina

4 Marzo 2019

I barattoli possono essere utilissimi in cucina e possono essere sfruttati in tanti modi diversi. Della serie, non si butta via niente, o almeno non lo si fa subito. A tutto può essere offerta una seconda possibilità. Così come si cercano di valorizzare sempre più gli avanzi e parti delle materie prime che in passato erano scartate, così si cerca di riutilizzare i contenitori in modo originale e divertente. Scopriamo allora 13 modi di usare i barattoli in cucina in modo pratico e originale.

  1. Ricette in barattolo: sono una vera moda. E vanno tanto anche perché rappresentano una soluzione davvero comoda. Per esempio potete riempire il vaso con gli ingredienti di un’insalata e portarla in ufficio. Il condimento è versato sul fondo in modo che, rovesciando il contenitore, si possa amalgamare con il resto. Le ricette in barattolo, dall’antipasto al dolce, sono un mondo tutto da scoprire.
  2. Vasocottura: questi contenitori di vetro possono essere utilizzati anche per cuocere i cibi in modo salutare. Se siete anche attenti alla sostenibilità potete sfruttare questo metodo per cucinare con la lavastoviglie: lavare i piatti e cuocere le proprie ricette in una volta sola, con un risparmio energetico e nel consumo di acqua. Assicuratevi che il vaso sia chiuso ermeticamente così da non far entrare il sapone.
  3. Regali fai da te: è un’idea molto amata e utilizzata, specialmente nel periodo natalizio. Come funziona? Si versa tutto il necessario per preparare una ricetta, nelle giuste dosi. Si chiude e con un fiocco si lega il foglietto con tutti i consigli per la preparazione. Per esempio, in questo modo si possono regalare gli ingredienti per cucinare una zuppa di legumi, un risotto ai funghi, dei muffin o dei biscotti al cioccolato, i brownies oppure il mix di spezie per il vin brulè.
  4. Shaker per cocktail: vi è venuta una gran voglia di prepararvi un drink a casa ma non avete tutti gli strumenti? Potete risolvere la mancanza di uno shaker proprio sfruttando un barattolo. È facilissimo: ricordatevi solo di chiudere ben il coperchio per evitare di bagnare la cucina o i vestiti shakerando gli ingredienti scelti.
  5. Bicchieri: e una volta che avete preparato il vostro cocktail potete servizio in dei simpatici vasi di vetro al posto dei classici bicchieri. Probabilmente avrete già visto questa cosa nei bar lungo la Penisola. In effetti, negli ultimi anni va molto di moda e potrete facilmente replicare il tutto a casa. Decorate la vostra bevanda con qualcosa di fresco e colorato come foglie di menta o frutta per rendere il tutto più accattivante.
  6. Allestire la tavola: altro fenomeno di tendenza è l’uso di questi contenitori come centrotavola, soprattutto per aperitivi o cene. Infatti, possono contenere perfettamente una candela che, con il calare della sera, renderà la vostra tavola più romantica e suggestiva. Potete decorare i bordi con dell’edera o con un fiocco o ancora usare dei nastri per appendere i vostri vasi sopra o vicino alla tavola.
  7. Erbe aromatiche sempre fresche: i barattoli possono essere usati come vaso per delle profumate erbe aromatiche, sempre a portata di mano mentre cucinate. Rametti di basilico, menta, prezzemolo, timo, aneto, coriandolo, dragoncello, erba cipollina, finocchio selvatico, rosmarino, sono solo alcuni esempi. E se è molto caldo, sfruttate sempre il contenitore per riporre tutto in frigorifero in modo che le erbe non siano schiacciate da altri alimenti che, inevitabilmente, si accumulano di giorno in giorno.
  8. Coltivare i germogli: un ingrediente molto usato nelle insalate. In effetti può donare un tocco in più sia a livello estetico che gustativo a tante ricette diverse. E potrete aiutarvi proprio con un barattolo di vetro, perfetto per coltivare comodamente a casa germogli di miglio, erba medica, rucola, girasole, ecc. Aggiungete due-tre dita d’acqua e saranno pronti dopo circa 5 giorni.
  9. Preparare i condimenti: se il barattolo può diventare uno shaker per cocktail, può essere anche utile per emulsionare i vostri condimenti o le salse senza bisogno di molti altri strumenti. C’è persino chi prepara la maionese in questi vasetti. Versate gli ingredienti e amalgamate il tutto con l’aiuto di un frullatore a immersione. Un metodo veloce e che ha un altro vantaggio: si sporca pochissimo.
  10. Montare la panna: a questo punto, perché non proviamo a realizzare anche una panna ben ferma senza sporcare ciotole e fruste? Versate la panna fresca fredda di frigorifero e lo zucchero a velo. Chiudete bene con il coperchio. Infine agitate energeticamente per 3-4 minuti e utilizzate la panna nelle vostre ricette preferite. Tra l’altro, senza sentirvi troppo in colpa perché avete fatto anche un po’ di esercizio fisico durante la preparazione!
  11. Conserve e fermentazioni: i contenitori in vetro sono ottimi per preparare le conserve, per esempio, quelle a base di cibi fermentati come i crauti o il kimchi coreano. Il cavolo è lasciato in questi vasi al buio e in un luogo fresco per tutto il tempo necessario, completamente immersi nella loro salamoia.
  12. Cucinare con i coperchi: non solo la parte in vetro è utilissima in cucina. Anche i coperchi possono essere utilizzati in tanti modi diversi. Possono, per esempio, sostituire la teglia che contiene i pirottini dei muffin o possono essere usati come stampi per biscotti dalla forma circolare. Oppure potete ungerli bene e usarli per cuocere delle mini frittatine al forno.
  13. Tè freddo del Sud: una ricetta tradizionale del Sud degli Stati Uniti dove la chiamano sun tea. Si mettono un paio di bustine di tè in un barattolo di vetro e si riempie con acqua a temperatura ambiente. Si chiude e si espone il contenitore al sole per circa 3 ore. Il liquido deve essere ambrato ma non torbido. A questo punto eliminate le bustine, aggiungete ghiaccio, zucchero e magari qualche fettina di limone e godetevi il vostro tè freddo.