Cucinare con la grappa, dal primo al dolce

21 Gennaio 2020

Ipotesi numero 1: vi hanno regalato una bottiglia di grappa ma è ancora lì, intatta. Ipotesi numero 2: siete convinti che alcuni alcolici, se utilizzati nel modo giusto, possano esaltare il gusto di determinati cibi e rendere più gustose – nonché profumate – molte ricette. Ebbene, in entrambi i casi la grappa sta per diventare la vostra nuova, preziosa alleata. Vi suggeriamo alcuni piatti per usare la grappa in cucina.

  1. Risotto. Se siete soliti, nella fase della tostatura, sfumare con un po’ di vino, provate a sostituire quest’ultimo con la grappa: molti, una volta fatto l’esperimento, non tornano più indietro. E cogliamo l’occasione per segnalarvi il risotto con grappa, pere e taleggio; la procedura è quella di sempre, il risultato è all’insegna della raffinatezza. Oppure, al posto delle pere e del taleggio, mettete i gamberi rossi. Vi sentirete degli chef.
  2. Spaghetti. Una ricetta fast, semplicissima ma molto particolare è quella degli spaghetti alla grappa: per 4 persone basta far soffriggere una cipolla e due salsicce sbriciolate, poi aggiungere polpa di pomodoro, salare e lasciar cuocere per un quarto d’ora, versando mezzo bicchiere di grappa qualche minuto prima di spegnere la fiamma. Gli spaghetti possono essere sostituiti dalle pennette.
  3. Salmone. La grappa ha un sapore forte e deciso, ma se utilizzata per la preparazione di pietanze a base di pesce diventa sorprendentemente delicata. Fate così: prendete 4 tranci di salmone, lasciateli rosolare in una padella, unite un trito di cipolla e prezzemolo, dopo qualche minuto anche 3 bicchieri di grappa e aspettate che evapori, quindi aggiungete un po’ di brodo e del pepe nero e lasciate cuocere per una decina di minuti.
  4. Branzino. Degno di nota anche il branzino al pepe verde: fate soffriggere uno scalogno tritato nel burro, aggiungete i filetti e irrorateli con della grappa precedentemente riscaldata. Concludete con i granelli di pepe e la panna da cucina e con un rapido passaggio in forno.
  5. Fettine di vitello. Lasciatele riposare mezz’ora in un recipiente contenente rosmarino, aglio tritato, sale e pepe nero, girandole di tanto in tanto; poi fatele dorare in una padella con olio e burro, quindi alzate il fuoco e fiammeggiate con la grappa; lasciate cuocere per circa un’ora e mezza. Vi suggeriamo anche il coniglio alla grappa da preparare con il Bimby.
  6. Petto di pollo. In una padella mettete qualche foglia di salvia e due noci di burro, aspettate che quest’ultimo si sciolga, unite la carne infarinata e fatela rosolare da entrambi i lati, salate e pepate. Ultimo step: aggiungete panna fresca da cucina, abbassate la fiamma e aspettate che la salsa abbia la giusta densità (occorrono al massimo 5 minuti).
  7. castagnole morbideDessert. La grappa è utilizzata nella preparazione di numerosi dolci: la castagnole, le chiacchiere, la pignolata, le frìtole veneziane, gli strauben. Ma sapete che può anche essere uno degli ingredienti della torta di mele? Basta aggiungerne un bicchierino all’impasto, qualunque sia la vostra ricetta preferita. Provate.