Home How to Perché non dovresti buttare le uova scadute

Perché non dovresti buttare le uova scadute

di Nadine Solano

Un uovo scaduto può essere ancora commestibile (se cotto), ma se è passato troppo tempo dalla scadenza non buttarlo comunque: ci sono 6 modi per usarlo.

Doverosa premessa: se è passato qualche giorno dal termine minimo di conservazione indicato sulla confezione delle uova, non è detto che tu non possa mangiarle. Versa dell’acqua fredda in contenitore, immergi l’uovo e osserva. Se va a fondo, è ancora fresco; se resta a metà, puoi consumarlo ma non crudo. Se invece galleggia, non devi ingerirlo in alcun modo. Questo, però, non significa che l’unica cosa da fare sia buttarlo. Ci sono, infatti, diversi modi per utilizzare le uova scadute.

  1. Prepara una maschera per il viso: rompi il guscio dell’uovo scaduto, separa l’albume dal tuorlo e metti quest’ultimo in una ciotola insieme a qualche goccia di limone, un po’ di olio extravergine di oliva o di mandorle dolci. Mescola, spalma il composto sul viso e lascia agire per un quarto d’ora, quindi rimuovi la maschera con acqua fresca e un detergente neutro. Se vuoi ottenere uno scrub naturale, basta aggiungere un paio di cucchiaini di zucchero.
  2. Crea un impacco per i capelli danneggiati: l’uovo è ricco di proteine, amminoacidi essenziali, acidi grassi e acido folico, biotina, tutte sostanze che esercitano un effetto benefico sui capelli, aiutando a rafforzarli e anche renderli più lucidi. Sbatti il tuorlo e distribuiscilo sulla tua chioma, più precisamente sulle lunghezze. Attendi una ventina di minuti e poi risciacqua, rigorosamente con acqua fredda, al massimo tiepida. Fai un altro risciacquo con aceto di mele, per eliminare del tutto l’odore, e poi procedi con lo shampoo.
  3. Pulisci scarpe e borse in pelle: questa volta entra in scena l’albume. Dopo averlo montato a neve, passalo sulla superficie delle tue scarpe o della tua borsa in vera pelle, aiutandoti con una spugnetta morbida; aspetta che si asciughi e poi strofina con delicatezza servendoti di un panno di lana.
  4. Produci un concime per le tue piante aromatiche: ebbene sì, le uova scadute fanno un gran bene alle piante. Devi rinvasarne una? Riempi di terra il vaso fino a metà, metti l’uovo, rompilo con un attrezzo qualsiasi e aggiungi la restante quantità di terra necessaria. Quindi posiziona la pianta e concludi con gli ultimi tocchi di terra.
  5. Combatti le occhiaie: per attenuare le occhiaie, ma anche le famigerate zampe di gallina, puoi applicare il tuorlo sulla zona perioculare, massaggiando con grande delicatezza per 4-5 minuti. I movimenti devono essere circolari. Dopo di che, risciacqua bene e procedi con la crema per il contorno occhi.
  6. Prepara la colla fai da te: mescola l’albume con un po’ di farina bianca e lavora il tutto con una piccola spatola, fino a ottenere una sorta di pastella. Questa colla domestica è atossica ed ecologica, anche se non molto potente. Si rivela perfetta per incollare carta, cartone e tessuti, quindi per realizzare lavoretti di découpage o riciclo creativo.