Margarita

Il Margarita è il più celebre after dinner a base di tequila, triple sec e succo di lime. Ecco come fare a casa il noto cocktail messicano.

Ingredienti

  • Coppa Margarita
  • media
di Livio Morena

Il Margarita è il più celebre after dinner e base di tequila ed è uno dei cocktail messicani più comuni. Tre gli ingredienti principali: tequila, triple sec e succo di lime shakerati e serviti in un bicchiere con la crusta ovvero con il sale lungo il bordo. Molte le leggende nate attorno a questo drink: William Grimes, autore di “Straight Up or On the Rocks: The Story of the American Cocktail“, afferma che il Margarita è nato prima del 1930. La paternità è invece rivendicata da tre barman: Daniel Negrete che lo avrebbe ideato in onore della futura cognata che non a caso era chiamata Margarita; Pancho Morales lo avrebbe improvvisato in Texas dopo un’ordinazione di un Magnolia per il quale non era certo della ricetta; infine Carlos Danny Herrera lo avrebbe inventato per una showgirl allergica ai liquori, tranne il tequila che però non amava bere con sale e limone. Anche se non è possibile risalire con certezza all’ideatore, questo after dinner resta uno dei più bevuti al mondo.

Preparazione Margarita

  1. Prendete la coppa margarita e realizzate la crusta: strofinate lo spicchio di lime sul bordo del bicchiere e poi passatelo sul sale posto all’interno di un piatto.

  2. Crusta_margarita

  3.  Prendete il mixing glass e versate il tequila, il triple sec e il succo di lime. Unite anche il ghiaccio e shakerate.

  4. tequila_margarita

  5. Filtrate con lo strainer mentre versate il cocktail all’interno della coppa margarita. Decorate con la buccia di lime e servite.

  6. Margarita_bicchiere

Altri cocktail