Home News Bevande Notte degli Oscar 2022: si brinda con lo Champagne di Brad Pitt

Notte degli Oscar 2022: si brinda con lo Champagne di Brad Pitt

di Claudia Bartoli

La notte degli Oscar è da sempre sinonimo di lusso e scintillio. Ovviamente si beve Champagne: Nel 2022 tocca a quello di Brad Pitt.

La notte degli Oscar è da sempre un grande evento mondano, ma quella del 2022 avrà una marcia in più: le bollicine famose. Durante la serata delle premiazioni che si svolgerà tra il 27 e il 28 marzo (ora italiana di inizio premiazioni 02:00 circa), infatti, verranno stappate molte bottiglie di Champagne, ma non di una qualsiasi maison; il vino che gli ospiti del red carpet avranno la possibilità di sorseggiare durante la serata sarà Fleur de Miraval. Queste bollicine, oltre a un fine perlage, hanno un’altra caratteristica che le differenzia dagli altri Champagne: il sapore della fama. Il produttore è, infatti, il noto attore Holliwoodiano Brad Pitt. Nel 2008, quando era ancora sposato con Angelina Jolie, Brad Pitt ha acquistato la proprietà Chateau Miraval in Côtes de Provence, e i due hanno iniziato a produrre dei rosè guidati dall’enologo Marc Perrin.

 © GQ Italia

Lo champagne rosé chiamato Fleur de Miraval è arrivato sul mercato il 15 ottobre 2020. Se Brad Pitt ha partecipato innumerevoli volte alla Notte degli Oscar, lo stesso non si può dire per i vini prodotti da personaggi del cinema: infatti, è la prima volta che l’etichetta di una star viene servita durante le premiazioni. Ma non è finita qui: lo Champagne di Mr Pitt accompagnerà anche l’afterparty ufficiale e gli altri eventi legati alle statuette dorate più contese tra gli attori. Pare, insomma, che il successo di Brad Pitt come produttore di vino sarà assicurato, ma cosa si troveranno nel bicchiere attori e registi? Si tratta di uno Champagne rosé realizzato con un blend di uve Pinot nero e Chardonnay per un risultato dal colore rosa tenue e un gusto dalle note acidule che tende al frutto a bacche rosse. “Per me lo Champagne evoca sentimenti di festa, qualità, prestigio e lusso. Ma lo Champagne rosé è ancora relativamente sconosciuto. Forte del nostro successo con Miraval in Provenza, volevo che provassimo a creare il marchio per eccellenza di Champagne rosé, concentrando tutti i nostri sforzi su questo unico colore. Il risultato è spettacolare, ne sono molto orgoglioso”. Ecco le parole che l’attore originario dell’Oklahoma ha dedicato alla sua creatura alcolica.