Home Guide di cucina Stampo per i muffin: idee alternative per utilizzarlo

Stampo per i muffin: idee alternative per utilizzarlo

di Nadia Corvino 26 Maggio 2022 09:00

Utilizzare lo stampo dei muffin e dei cupcakes in maniera alternativa? Ecco alcune idee da provare subito.

Gli stampi per i muffin sono uno di quegli utensili che in molti hanno in cucina, ma che si finisce per sfruttare in poche occasioni. In realtà, sia che siano in metallo sia che siano in silicone, si possono utilizzare per molti altri tipi di ricette. Ad esempio, per cucinare piatti dolci o salati tradizionali ma in versione monoporzione. Ecco quindi alcune idee per utilizzare più spesso questo strumento.

  1. Piccoli dolci. Ci sono alcune occasioni, ad esempio quando si vuole fare un regalo, in cui è più comodo creare i dolci in formato monoporzione, invece di realizzarli nelle tortiere e poi dividerli a fette. Partendo dalle stesse ricette delle torte tradizionali, ma suddividendo l’impasto, gli stampi per i muffin permettono di creare torte e crostate in versioni più piccole. Nei periodi delle festività si possono utilizzare anche per piccole versioni di dolci tradizionali da regalare, come panettoni e pastiere.
  2. Cestini da riempire. Sia usando lo stampo dal suo verso principale sia usando la sua base, le forme per i muffin si possono utilizzare per creare cestini e cialde in cui riporre ripieni dolci o salati. Per esempio con l’avena e la crema di datteri si possono creare cestini da riempire con yogurt e frutti rossi, usando la ricetta dei rosti si possono creare dei cestini rustici di patate, oppure ancora con del parmigiano sciolto in padella si possono creare delle cialde croccanti.
  3. Piccole torte salate. Utilizzando lo stampo si possono preparare torte salate in formato finger food. Si possono creare cestini di pasta fillo o di pasta sfoglia (da infornare già ripieni), piccole quiche, ma anche lievitati, sformati e flan.
  4. Dolci al cucchiaio. Crème caramel, panna cotta, crème brûlée, ma anche monoporzioni di tiramisù e zuppa inglese nella loro versione rovesciata: questi sono solo alcuni dei dolci al cucchiaio che si possono creare negli stampi per i muffin. In questo caso però meglio usare quelli in silicone, che permettono di spostare il dolce sul piatto da portata più facilmente.
  5. Frittate. Nello stampo per i muffin si possono creare piccole frittate perfette per l’aperitivo. Questa metodologia è comoda soprattutto se si vogliono portare in tavola frittatine di gusti diversi, perché si può versare negli stampi l’uovo già sbattuto e condito, e poi  aggiungere differenti condimenti differenti (pesto, patate o cipolle).
  6. Torrette di verdure. Un altro finger food molto presente nei buffet e negli aperitivi sono le torrette, create impilando degli ortaggi al forno (in particolare melanzane e patate) alternandoli con burro, pomodori e formaggio, come se fossero delle piccole lasagne. Lo stampo aiuta a mantenere la forma delle torrette anche in cottura.  
  7. Minicheesecake e torte gelato. Lo stampo dei muffin si presta bene anche a essere posizionato nei ripiani del frigo. Per questo si può usare per realizzare piccole torte che hanno bisogno di rassodare a temperature più basse, come le cheesecake, i semifreddi o le torte gelato.
  8. Congelare liquidi porzionati. In base alle dimensioni del proprio freezer, lo stesso potrebbe valere anche per questo elettrodomestico. All’interno degli stampi si può versare dell’acqua per formare del ghiaccio, magari arricchito con fette di agrumi, oppure, le forme si possono sfruttare per congelare in versione monoporzione preparazioni come brodo, pesto o sughi fatti in casa. Ricordatevi, però, una volta presa la forma, di inserirli in appositi sacchetti gelo o contenitori adatti alla conservazione a lungo termine.
  9. Come ferma-tacoA causa della loro forma aperta, a volte può risultare difficile riempire i taco con una mano mentre con l’altra li si tiene, senza che il ripieno continui a fuoriuscire. Utilizzando lo stampo per i muffin capovolto, si possono inserire i taco nelle fessure tra le forme, in modo che rimangano fermi mentre li si farcisce con il ripieno.