5 piatti che puoi cucinare con lo yogurt greco

11 Giugno 2019

Se fino a qualche anno fa il massimo della scelta poteva essere tra gli yogurt alla frutta e quelli bianchi – magri o interi – oggi nei banchi frigo dei supermercati si trovano interi scomparti dedicati allo yogurt greco, a sua volta declinato in numerosissime tipologie e varianti. è il terzo filtraggio a rendere più cremoso e sostanzioso lo yogurt greco Se siete particolarmente attenti alla linea o in genere preferite sapori meno dolci e più acidi, è facile che le vostre preferenze cadano proprio sullo yogurt greco. In realtà, però, ciò che lo distingue dallo yogurt classico non riguarda solo il gusto, ma anche la consistenza e il metodo di lavorazione. Se fino alle prime due fasi di filtraggio, infatti, lo yogurt greco in nulla si differenzia da quello tradizionale, è solo successivamente – al terzo filtraggio – che questo tipo di yogurt viene privato di una parte ulteriore di liquido rendendolo così molto più cremoso e ricco di proteine. Non è quindi una semplice sensazione organolettica: dietro alla diversa percezione di consistenza e gusto ci sono delle vere e proprie differenze di composizione che vedono fortemente ridotto il quantitativo sia di sodio che di lattosio.

Queste caratteristiche rendono lo yogurt greco perfetto per essere utilizzato non solo a colazione con cereali e frutta fresca, ma anche come ingrediente base di molteplici ricette salate, come antipasti, secondi piatti, finger food e salse. Vediamo allora 5 idee golose e originali da preparare in poche e semplici mosse con lo yogurt greco.

  1. Straccetti di pollo allo yogurt greco. Per un secondo piatto leggero, ma sfizioso e originale, questa ricetta è davvero l’ideale. Pulite il petto di pollo, battetelo tra due fogli di pellicola o carta forno in modo da ridurne lo spessore e tagliatelo a listarelle sottili. In una padella fate scaldare un filo d’olio, aggiungete gli straccetti e proseguite la cottura. Intanto dedicatevi alla salsa allo yogurt mescolandolo in una ciotolina insieme a prezzemolo tritato, timo, sale e pepe. Versate lo yogurt sopra il pollo e continuate a cuocere per altri 5 minuti in modo che gli ingredienti si amalgamino per bene. Per un’alternativa ancora più fresca ed estiva potete sostituire il timo con della menta e servire la salsa allo yogurt a temperatura ambiente come accompagnamento.
  2. Pizzette allo yogurt greco. Aggiungere lo yogurt greco nella preparazione degli impasti agevola la lievitazione e rende la consistenza notevolmente più morbida. Quale metodo migliore, quindi, per sfruttare questa caratteristica se non realizzando delle soffici pizzette salate? Per prima cosa riunite in una ciotola la farina, il sale e un pizzico di lievito istantaneo: mescolate e aggiungete lo yogurt iniziando a impastare fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. A questo punto stendete l’impasto ottenuto su un piano leggermente infarinato e ricavate, con l’aiuto di un coppa-pasta, dei dischetti di circa 6 cm. di diametro. Posizionate le pizzette su una teglia rivestita con carta forno, conditele come più preferite (sugo, pomodorini, formaggio, olive) e infornate in forno preriscaldato a 180 °C per 15 minuti circa. Completate con un pizzico di sale e del basilico fresco.
  3. Yogurt parfait. Un’idea per un dessert light e perfettamente bilanciato dal punto di vista del sapore: il sentore acido dello yogurt infatti sarà compensato dalla dolcezza della frutta e non richiederà l’aggiunta di zucchero. Preparate la base, distribuendo sul fondo di coppette (o bicchieri) uno strato di biscotti sbriciolati o granola e coprite con dei pezzetti di fragola e frutti di bosco. A parte, montate lo yogurt greco con della panna da cucina e qualche cucchiaio di confettura di frutta in modo da ottenere una consistenza soffice. Alternate la crema con la frutta e completate con delle foglioline di menta fresca. Lasciate raffreddare le vostre coppette in frigo per circa 30 minuti prima di servirle.
  4. Hamburger di salmone con yogurt greco.Una ricetta che potrete servire sia come secondo piatto che in versione finger food da aperitivo creando delle golose polpettine di salmone accompagnate dalla salsa di yogurt greco. Per realizzare gli hamburger dovrete tritare finemente il filetto di salmone insieme ad un mazzetto di erbe aromatiche (finocchietto, timo e prezzemolo) e della mollica di pane leggermente bagnata, condire con sale e pepe e schiacciare leggermente il composto tra due fogli di carta forno. A parte preparate la salsa allo yogurt greco emulsionando con limone, olio, sale e pepe. Cuocete i vostri hamburger e servite con fettine di cetriolo grigliato, anelli di cipolla rossa, fettine di pomodoro e la salsa allo yogurt.
  5. Carciofi ripieni. Un’alternativa originale ai classici pomodori con il riso; questi carciofi ripieni sono gustosi e al tempo stesso leggeri, perfetti per la stagione primaverile. Pulite i carciofi – eliminando le foglie più dure e la barbetta interna – e metteteli in acqua fredda con il succo del limone in modo che non si anneriscano. In una padella fate soffriggere il cipollotto con un filo d’olio, aggiungete il riso, fatelo tostare per qualche minuto e iniziate a bagnare con un bicchiere di vino bianco. Cuocete il risotto fino a che non sia abbastanza al dente. Riempite i carciofi e insaporite con sale, pepe, maggiorana e menta. In una ciotola sbattete un uovo con lo yogurt greco e un pizzico di sale, versate la crema sui carciofi, sistemateli in una pirofila e infornateli per 30 minuti in forno preriscaldato a 180 °C.