Non buttare il latte scaduto, riutilizzalo in 6 modi diversi

17 Marzo 2021

Come lo yogurt, le uova e altri alimenti anche il latte, una volta scaduto, può essere utilizzato in diversi modi. Non lo sapevi? Bene, è giunto il momento di colmare di colmare la lacuna e allargare gli orizzonti: avrai le tue soddisfazioni, provare per credere.

  1. Maschere per il viso: anche scaduto, il latte esercita un’efficace azione idratante per la pelle. Vogliamo quindi svelarti come preparare due differenti maschere da applicare sul viso. Nel primo caso devi versarne un bicchiere in un pentolino, aggiungere il succo di mezzo limone e far riscaldare il tutto per 2-3 minuti. Applica il liquido sul viso asciutto e pulito, servendoti di un dischetto di cotone; lascia agire un quarto d’ora e poi risciacqua con acqua fredda. Per preparare la seconda maschera occorre invece frullare il latte (stessa quantità) con una banana o 250 grammi di fragole, per poi procedere come sopra.  
  2. Scrub: sempre per il viso, puoi anche realizzare un ottimo scrub semplicemente mettendo in una ciotolina 10 grammi di bicarbonato di sodio, aggiungendo gradualmente un po’ di latte e mescolando fino a ottenere un composto cremoso e compatto. Applica sul viso, massaggia con movimenti circolari e poi risciacqua con acqua tiepida. 
  3. Pulire il pellame: per la pulizia di borse, scarpe, divani e poltrone in vera pelle bisogna semplicemente immergere un panno di cotone in una bacinella contenente latte scaduto, strizzarlo con energia e passarlo sulle superfici in questione. Per concludere, si passa un altro panno asciutto. Il risultato? Saranno subito più lucide, lisce e morbide. Inoltre, eventuali piccoli graffi diventeranno molto meno visibili. 
  4. Per l’argenteria: possiedi oggetti in argento che sono diventati opachi o, peggio ancora, si stanno ossidando? In commercio esistono molti prodotti specifici, certo, ma il latte scaduto è un’alternativa molto valida, oltre che green ed economica. Versalo in un contenitore, aggiungi aceto di mele e succo di limone e immergi gli oggetti da lucidare. Lascia passare almeno mezz’ora e poi asciugali con un panno pulito, anche strofinando. 
  5. Smacchiatore: ebbene sì, il latte scaduto è un efficace smacchiatore naturale per tessuti. Il procedimento è rapido e veloce: occorre solo bagnare una spugnetta (non abrasiva) e tamponarla sulla macchia, per poi procedere con il consueto lavaggio. Se si tratta di macchie particolarmente ostinate, come quelle di olio e di inchiostro, si suggerisce di riscaldare un po’ il latte e metterci più energia durante l’applicazione, quindi lasciare riposare per qualche ora prima di lavare. 
  6. "/Fertilizzante naturale: la prossima volta che annaffi le tue piante, aggiungi all’acqua il latte scaduto (il rapporto dovrebbe essere 50/50): otterrai così un perfetto fertilizzante naturale, grazie alle vitamine e ai sali minerali presenti nella preziosa bevanda.