5 modi di usare i ravanelli in cucina

16 aprile 2016

Il ravanello è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle brassicaceae o cruciferae. Ha un fusto che può crescere fino a un metro, quasi totalmente privo di foglie e culminante in piccoli fiori che dal violetto vanno al bianco-rosato. i ravanelli, dal sapore pungente e dall'aroma caratteristico dovuto al rafanolo, sono ricchi di vitamine Le foglie, raccolte alla base, ricordano nella forma delle antiche lire e sono divise in più lobi; mentre i frutti sono siliquette, cioè piccoli baccelli, formate da due segmenti, ma la parte più importante del ravanello è la radice. Si tratta di una radice a fittone che, a seconda della varietà, può avere la buccia di un bel rosso vivo, violacea o chiara fino a diventare bianca ed essere di forma allungata o più tondeggiante. Formati dal 96% di acqua, i ravanelli contengono scarsi quantitativi di proteine, grassi e zuccheri e una discreta concentrazione di fibre. Questi piccoli ortaggi dal sapore pungente e dall’aroma caratteristico dovuto alla presenza di rafanolo, sono ricchi di vitamine, in particolare la C, la E e alcune vitamine del gruppo B, di calcio, potassio, iodio e magnesio.

ravanelli

Le proprietà dei ravanelli sono numerose. Innanzitutto favoriscono la diuresi e la depurazione del corpo; sono indicati in caso di disturbi digestivi e calcoli delle vie biliari; aiutano a prevenire e curare le malattie infettive. Inoltre migliorano la funzionalità respiratoria, particolarmente in caso di bronchiti, asma e altre affezioni polmonari, e sono di ausilio per mantenere lo stato di salute della pelle, delle ossa e delle mucose.

Ravanelli

Nella cucina italiana i ravanelli sono mangiati prevalentemente crudi, ma è possibile gustarli anche da cotti: in questo caso acquistano un sapore delicato e diventano protagonisti di zuppe o frittate. Noi ve li proponiamo in 5 ricette diverse che prevedono l’utilizzo della radice, ma anche delle foglie.

  1. insalata di gamberi3Insalata di gamberi, ravanelli e cetrioli. Quella di gamberi, ravanelli e cetrioli è un’insalata fresca, dissetante adatta alle calde giornate estive. Lessate i gamberi per qualche minuto e fermate la cottura passandoli sotto l’acqua fredda. Preparate una citronette, così come indicato nella nostra ricetta, e condite un’insalata preparata con le verdure tagliate sottili sottili con una mandolina.
  2. crema-di-spinaciCrema di zucchine e foglie di ravanello. Solitamente dei ravanelli si mangia la radice, ma anche le foglie sono buone e adatte ad arricchire zuppe e creme. Provatele ridotte a una consistenza cremosa, assieme a zucchine, patate e porri, magari con l’aggiunta di qualche cucchiaio di panna e un pizzico di pepe.
  3. Chips di ravanello. Buone e salutari, le chips di ravanello sono una valida alternativa alle patatine fritte. Affettate con la mandolina i ravanelli, conditeli con olio, sale, pepe o spezie e infornateli tra due fogli di carta da forno fino a quando i bordi non si arricceranno o comunque non saranno croccanti.
  4. Penne con pomodorini, ravanelli e cipollotti. Una pasta veloce, estiva e colorata preparata con le verdure a crudo, tagliate fini per dare anche all’occhio la sua parte, da condire con olio extravergine, sale e pepe. Otterrete un piatto profumato, ideale per un pranzo all’aria aperta.
  5. 00.Fattoush.StillLife01Fattoush. Il fattoush è un piatto libanese a base di pane e verdure che può ricordare la panzanella. Preparatelo seguendo i passaggi di Agrodolce: sarà l’occasione di assaggiare una ricetta fresca, adatta anche ai vegani e che vi dà la possibilità di utilizzare e assaggiare spezie tipiche del Medio Oriente come il sumac.

I commenti degli utenti