5 ricette thailandesi da rifare a casa

21 aprile 2016

Influenzata da Cina e Indonesia, la cucina thailandese si presenta con una tradizione ricca di sapori forti e intensi. una vasta tradizione che incanta con le sue combinazioni di gusto e colore Ma quali sono gli alimenti caratteristici? Immancabile il riso quale sostituto del pane; abbondanti il chili e le salse come il curry, la salsa di pesce o la salsa di gamberi; deliziose le zuppe farcite con croccanti verdure in agrodolce. “Mangiare prima con gli occhi“: questa la filosofia che accompagna la tradizione culinaria thailandese, dove l’attenzione per i particolari e la cura del dettaglio nell’impiattamento è grande. Da nord a sud, 4 cucine regionali mescolate che disegnano piatti e portate differenti in base alla reperibilità delle materie prime: una vasta tradizione che incanta con le sue curiose combinazioni di gusto e colore, dove tutto è insaporito da erbe aromatiche tra cui zenzero, citronella, foglie di kaffir lime, chilli e aglio fresco. Ecco le nostre 5 ricette thai preferite da rifare a casa.

  1. Il pad thaiPad thai: è il piatto nazionale più diffuso in Thailandia. Servito come piatto da strada, al primo boccone il suo gusto agrodolce e salato potrebbe risultare strano, ma dopo il secondo non potrete più farne al meno. Pollo, gamberi, salsa di pesce, tamarindo, zucchero, verdure, uova, tofu, arachidi saltati nel wok con le tagliatelle di riso contribuiscono ad arricchire un piatto davvero unico nel suo genere.
  2. La zuppa thailandeseZuppa di gamberiLaksa il suo nome, è una zuppa che racchiude in sé un mix di tutti i gusti classici thailandesi: dal dolce dello zucchero e del latte di cocco, dall’acido dello zenzero e del lime al piccante con il curry. Una zuppa semplice e veloce da preparare e da servire calda: per dare un tocco di freschezza vegetale consigliamo di servirla con germogli di soia e peperoni.
  3. Il maiale funghi e zenzeroMaiale con funghi e zenzero: ecco un secondo di carne facilissimo da preparare in circa 30 minuti. Carne, funghi, peperoncino, zenzero e cipollotti spadellati a fiamma vivace e amalgamati alla salsa di pesce e quella di soia, garantiscono al piatto un aroma unico e profumato.
  4. Il pollo agli anacardiPollo agli anacardi: un secondo piatto molto diffuso, veloce e pratico da preparare a base di pollo, una delle carni più utilizzate nella cucina thailandese. Per un’ottima riuscita è indispensabile utilizzare anacardi al naturale (non tostati o salati) per evitare di dare al piatto un’eccessiva sapidità. Utilizzate un wok dove soffriggere zenzero, cipolla e pollo precedentemente infarinato; in ultimo aggiungete le salse e gli anacardi.
  5. Il mango con riso al coccoMango con riso al cocco: infine un dolce, il Khao Niao Mamuang, quello che potremmo definire come una specie di budino di riso. L’ingrediente principale è il riso glutinoso, lo sticky rice, che risulta essere molto appiccicoso. Un dessert semplice da preparare, dal gusto equilibrato e armonioso dove la dolcezza del cocco e dello zucchero di palma e la freschezza del mango si mescolano in maniera perfetta.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti