Ricette del Cinema: La Cuoca del Presidente

26 ottobre 2018
di Francesca Azzurra Conidi

Ne La Cuoca del Presidente (2012) Hortense Laborie, rinomata chef del Périgord, è inaspettatamente richiesta all’Eliseo per diventare la responsabile della cucina personale del Presidente della Repubblica. una cuoca che riesce a conquistare l'amicizia del presidente grazie alla sua cucina Questo compito, da subito preso con enorme responsabilità e impegno dalla donna, non sarà però facile da tradurre in atto pratico. La cuoca, abituata a preparare i piatti con autonomia e libertà, si dovrà scontrare con un rigoroso protocollo e con le gelosie della cucina principale che, invidiosa del prestigioso ruolo a lei ripartito e al contempo a loro sottratto, cercheranno di boicottarla e negarle ogni aiuto nei momenti di difficoltà. Rigida e fiera, nonostante questi ostacoli riuscirà, grazie ai suoi pasti semplici e dal gusto autentico (nonché ai suoi famosi tartufi), a conquistare l’amicizia personale del presidente francese e a far rifiorire in lui i lontani ricordi della sua giovinezza.

Curiosità

la-cuoca-2

Ispirato alla vera storia di Danièle Delpeuch, cuoca richiesta nel 1986 dal presidente Mitterrand per occuparsi dei suoi pasti personali, la sceneggiatura di questo film diretto da Christian Vincent prende spunto dalle pagine del libro Mes carnets de cuisine, du Périgord à l’Elysée, scritto proprio dalla Delpeuch nel 1997. Inoltre, grazie a La Cuoca del Presidente, per la prima volta le telecamere del cinema entrano nelle serratissime stanze dell’Eliseo. In via del tutto eccezionale, per un paio di giorni, il grande salone e il cortile esterno sono stati utilizzati per le riprese del film, mentre il presidente Sarcozy era impegnato nel G20 di Cannes. Le portate mostrate nelle scene portano la firma di Elisabeth Scotto, Gérard Besson e Guy Leguay, 3 illustri chef francesi.

Ricetta

cuoca-del-presidente

Per prima cosa prendete un chilo di filetto di salmone in tranci, più o meno sottili un centimetro, e conditeli con sale e pepe adagiandoli all’interno di una terrina. Nel frattempo fate cuocere la verza in una pentola bollente. il soffritto alla francese prevede l'utilizzo del grasso d'oca al posto dell'olio Immergetela per 3 minuti nell’acqua bollente e, una volta scolata, fatela passare sotto l’acqua fredda di rubinetto per 10 secondi. Ripetete questo passaggio 2 volte, cosi da renderla tenera. Scolate la verza dall’acqua e staccate, una a una, le foglie scegliendo di conservare solo le più morbide. Tritate 250 grammi di cipolle gialle e tagliate 1 chilo di carote a rondelle. Prendete una ciotola in ghisa e preparate un soffritto alla francese, ovvero al posto dell’olio d’oliva utilizzate due cucchiai di grasso d’oca. Incorporateci prima le cipolle (aspettando che imbiondiscano), poi le carote e mettete tutto a cuocere a fuoco lento, a coperchio chiuso, per mezz’ora tenendolo successivamente in caldo. Prendete quindi uno scolapasta e foderatelo con un canovaccio, o con una garza se preferite, lasciando che gli angoli del tessuto scelto sporgano dai bordi, cosi da poter chiudere poi il fagottino una volta finito di mettere la verza e il salmone.

la-cuoca

Iniziate ora a comporre l’interno. Sovrapponete due grandi foglie della verdura e appoggiateci sopra i filetti di salmone cosi da formare il primo strato, poi avviatevi a rivestire il secondo nello stesso modo, il terzo ugualmente e cosi via fino all’ultimo che chiuderà con un doppio strato di verza. Adesso annodate bene i lembi del canovaccio: se serve aiutatevi nel fermarlo con dello spago da cucina e aspettate che il brodo di pesce, che avete preparato nel mentre, si abbassi un po’ di temperatura.  Immergete delicatamente la verza farcita e fatela cuocere per 20 minuti, girandola di tanto in tanto. Ora tiratela su dall’acqua, liberatela dalla garza e appoggiatela all’interno della ciotola in ghisa insieme alle carote e alle cipolle. A fuoco basso continuate la cottura per altri 30 minuti. Infine spolverizzate con del pepe e servite la verza con il salmone a fette.

I commenti degli utenti