Gamberi e gamberetti: qual è la differenza?

12 Luglio 2021

Il gambero è un frutto del mare. Puoi arrostirlo, bollirlo, grigliarlo, saltarlo. C’è lo spiedino di gamberi, gamberi con cipolle, zuppa di gamberi, gamberi fritti in padella, con la pastella, a bagnomaria, gamberi con le patate, gamberi al limone, gamberi strapazzati, gamberi al pepe, minestra di gamberi, stufato di gamberi, gamberi all’insalata, gamberi e patatine, polpette di gamberi, tramezzini coi gamberi. E questo è tutto mi pare“. La maggior parte di noi, quando dice gamberi, nella sua mente pensa a quelli citati da Bubba in Forrest Gump. Ma basterebbe ascoltare il film in lingua per capire che il co-protagonista di Tom Hanks fa riferimento agli shrimps, i gamberetti. Ben diversi, ed è più facile accorgersene in inglese, dai prawns. Quali sono le differenze? Vediamole insieme.

  1. Diversa specie. Shrimps (gamberetti) e prawns (gamberi) appartengono allo stesso ordine: sono entrambi crostacei decapodi, con 10 zampe, con scheletri esterni. La derivazione genealogica è l’unica similitudine tra loro, perché ciò che cambia è il sottordine di appartenenza: Pleocyemata per i primi, Dendrobranchiata per i secondi. Il che comporta tutte le differenze conseguenti.
  2. Differente anatomia. La struttura base di entrambi è simile, divisa in 3 segmenti principali: testa, torace, addome. Ma mentre i gamberetti presentano branchie lamellari e artigli su 2 paia di zampe, i gamberi hanno branchie ramificate e gli artigli su 3 paia di zampe, con tenaglie più grandi su quelle anteriori. Ancora, i gamberetti presentano la tipica forma arricciata, dovuta alla loro struttura fisica: nel loro corpo il torace si sovrappone alla testa e all’addome, a differenza di ciò che accade invece nei gamberi, in cui ogni segmento si sovrappone al sottostante, per cui la forma è più allungata e impedisce loro di piegarsi bruscamente come invece fanno i primi.
  3. Diverse dimensioni, diversi tipi d’acqua. Solitamente i gamberi sono più grandi rispetto ai gamberetti, ma non è necessariamente una regola generale. Lo stesso vale per le acque di appartenenza: erroneamente si ritiene che gli shrimps, i gamberetti, vivano soltanto in acque salate, mentre i prawns siano quelli presenti in acque dolci. In realtà i primi sono diffusi sia in acqua dolce che salata (ne esistono infinite sottospecie), tanto quanto i secondi tollerano le acque marine, anche se molte varietà prediligono la fresh water.
  4. Diversa riproduzione. Un’altra differenza principale tra gamberi e gamberetti è il modo in cui questi si riproducono. Mentre nei gamberetti le uova fecondate sono incubate dalla femmina e trasportate nella parte inferiore del corpo rimanendo attaccate ai pleopodi fino alla schiusa – è questa caratteristica a dare il nome al sotto-ordine – il gambero depone le uova e lascia che queste si sviluppino in maniera indipendente.
  5. Sapore e profili nutrizionali simili. Tra gamberetti e gamberi, a livello di sapore, la differenza sta nella provenienza – acque dolci o salate – e nella bontà e qualità del prodotto acquistato. Anche a livello nutrizionale non ci sono differenze sostanziali. Anzi, si può praticamente dire che shrimps e prawns si equivalgano, con circa 71 kcal per 100g, 13 g di proteine e pochi carboidrati e grassi. Quello che cambia, spesso, è il prezzo.