La classifica dei 10 migliori produttori di Porchetta di Ariccia

8 aprile 2014

La porchetta di Ariccia è parte dell’eredità cromosomica di tutti gli abitanti della Città Eterna e dei comuni del circondario: non si può fare scampagnata, fraschettata, gita fuori porta senza una cartata di porchetta e una bella razione di pane fresco, meglio se di Lariano. Grassa e croccante, sapida e profumata, la porchetta è indissolubilmente legata al territorio di Roma, e in primis alla zona di Ariccia e Castelli Romani, patria d’elezione e residenza della maggior parte dei produttori più noti. Scegliere bene la porchetta, dunque, è un passo fondamentale. la porchetta è una delle eccellenze gastronomiche del lazio. la maggior parte dei produttori si trova in provincia di Roma La porchetta è il risultato della lunga cottura della carcassa intera e disossata di suini femmine, condite solamente con sale, pepe, aglio, rosmarino e finocchio fresco (ad Ariccia, il finocchio solo su ordinazione, attenzione!). Crosta croccante, colore brunito e giusta sapidità sono i requisiti essenziali per riconoscere al prodotto un elevato standard e un sapore straordinario, persistente e ricco di contorni aromatici di grande finezza nei prodotti di grande qualità. Meglio evitare le punte di sapidità, la durezza della costa e i retrogusti troppo stallatici. Abbiamo chiesto a Roberto Liberati della Bottega Liberati di Roma e a Stefano Asaro di Slow Food qualche consiglio per stilare una classifica dei migliori produttori di porchetta. Pronti?

  1. italporchetta
    Italporketta
    (via Prelatura 49, Ariccia): Dal bisnonno Empedocle ad oggi, una storia vissuta tra Roma e Ariccia, tra la ristorazione e la produzione della porchetta. Un buon prodotto che merita un assaggio.
  2. Norcineria Macelleria la Villetta (loc. Villetta – via Appia Nuova, Castel Gandolfo): una macelleria, a dire il vero non proprio ad Ariccia, che propone un’ottima porchetta, sia intera che a pezzi, croccante nella crosta e succosa nelle carni, sempre fresca e di grande goduria palatale. Tenete presente anche il guanciale con il peperoncino, il capocollo e la salsiccia secca.
  3. Marco Argentati
    Porchetta Argentati
     (via di Mezzo 18, Ariccia): intera o solamente a tronchetto, la porchetta di Argentati corre sulla bocca di molti per la buona persistenza e la buona qualità della lavorazione.
  4. Porchetta Leopardi (via Longarina 18, 00040 Ariccia): altro produttore storico di porchetta. Sceglie le carni presso diversi allevamenti di suini dislocati in Italia, lavora tutte le porchette nello stabilimento di Ariccia e spedisce in mezzo mondo le pelli croccanti e le carni profumate della porchetta. Ottimi anche gli altri prodotti.
  5. Porchetta Randolfo Leoni (via della Palombara, 13 Ariccia): si trovano salumi, coppiette e salsicce, ma la regina incontrastata delle preparazioni rimane la porchetta, in versione con testa o in tronchetto. Quando tradizione vuol dire lavoro di famiglia, questo è un altro esempio di continuità.
  6. porcehtta leoni
    Porchetta di Isabella Leoni
    (via Perlatura 49, Ariccia): la porchetta è un grande prodotto dell’enogastronomia laziale, e come tale deve essere trattato. Guanciali e coppiette del Leoni sono un ottimo motivo di sosta, ma la missione di famiglia è soprattutto una: la produzione di una porchetta dalla crosta scrocchiarella e dalla carne sapidamente suadente.
  7. Ariccia Porketta (via di Mezzo 1d, Ariccia): un produttore, con una piccola sede anche a Roma, tra i favoriti della capitale. A sceglierlo, anche Alessandro Pipero del ristorante Pipero al Rex. Non abbiamo ancora provato, ma sembra inutile temporeggiare.
  8. Porchetta Cioli (via variante di Cancelleria snc, Ariccia) un nome che è nell’immaginario di ciascuno castellano, e nei ricordi di molti romani. La porchetta di Cioli è sulle tavole da tanti anni, e continua a deliziare grazie al grade equilibrio del condimento e alla cottura accorta. Una garanzia di continuità, senza dimenticare l’ottimo guanciale o la carne fresca.
  9. Ponte
    Porchetta del ponte
    (via Vallericcia, 126 Ariccia): nella parte alta della classifica il confronto è fatto su termini altissimi: carni di allevamenti italiani, prive di conservanti e coloranti e certificate. Un prodotto di grandissima qualità e di grande soddisfazione al palato, sia per gusto che per consistenza. Sollazzevole oltre ogni limite.
  10. Porchetta Bernabei (corso Vittoria Colonna 13, Marino): infine, il top di gamma, la porchetta di Bernabei a Marino. Che non si offendano abitanti e produttori di Ariccia, ma questa è una porchetta speciale a nostro parere. Solo tronchetti per la norcineria di Vitaliano, che cuociono a 90 °C per mantenere la succosità delle carni e permettere una asciugatura uniforme della pelle. La porchetta è arrendevole e inebriante, croccante nell’esterno, scioglievole nel grasso e profumatamente incontrastabile. Ottima scelta.

Aspettiamo la vostra opinione nei commenti: qual è il miglior produttore di porchetta?

Clicca qui per visualizzare la mappa

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti