Sciroppo di sambuco fatto in casa

24 luglio 2014
di Michela Moretto

Ingredienti per 15 persone

Lo sciroppo di sambuco è una bevanda dissetante che si può realizzare anche a casa. Il sambuco è un arbusto di medie dimensioni che produce fiori bianchi molto piccoli e bacche nero violacee. Questi piccoli alberi crescono spontaneamente nelle campagne e producono una grande quantità di inflorescenze. Consigliamo di ricercare piante che siano in aperta campagna ovvero che vengano in contatto il meno possibile con agenti inquinanti. Dai fiori di sambuco si ricava questo sciroppo che va diluito con acqua (anche gassata): per una bevanda piuttosto aromatica. Potete utilizzare 200 oppure 250 ml per ogni litro di sciroppo.

Preparazione Sciroppo di sambuco

  1. Lavate bene i limoni e affettateli. Eliminate la base dello stelo dei fiori di sambuco. Versate i limoni e i fiori in un vaso di vetro abbastanza capiente e ricopriteli con l'acqua. Mescolate e pigiate bene per permettere all'acqua di ricoprire interamente fiori e limoni. Chiudete con il coperchio e lasciate riposare per 36 ore.
  2. Trascorso il tempo di riposo, filtrate con una garza o un canovaccio pulito il liquido e strizzate bene fiori e limoni: otterrete un liquido opaco. Versatelo in una pentola e aggiungete lo zucchero e l'aceto di mele. Portate a ebollizione e mescolate di tanto in tanto. Dopo qualche minuto il liquido diventa più denso, spegnete il fuoco e, con l'auto di un imbuto, versate lo sciroppo all'interno delle bottiglie sterilizzate. Chiudete, fate raffreddare e conservate al buio e al fresco.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti